Domani Ibra guida la campagna d'Irlanda del Milan
di Luca Uccello

Domani Ibra guida la campagna d'Irlanda del Milan

Il Milan torna in Europa, Zlatan Ibrahimovic anche. Si ricomincia dall’Europa League l’ultima competizione giocata dallo svedese. Stagione 2016-17, maglia del Manchester United, squadra che riesce a vincerla, a battere in finale (2-0) l’Ajax. Ma lui non c’è. Ibra si è fermato ai quarti. Colpa del legamento crociato che lo condiziona anche la stagione successiva, la prima parte almeno prima di decidere di andare a fare il fenomeno a Los Angeles. Ora si fa sul serio: non si può sbagliare. Tre gare da dentro o fuori, tre finali da vincere per entrare nella fase a gironi. 
La prima in programma domani sera, in Irlanda, contro lo Shamrock Rovers, primissimo in classifica con otto punti sulla seconda. Curiosità: il Milan è imbattuto nelle due sfide in competizioni europee contro le squadre irlandesi. Una vittoria (3-0) e un pareggio (0-0), entrambe nei sedicesimi di finale della Coppa UEFA 1975-76 contro l’Athlone Town. Adesso però sarà diversa. Una gara da dentro o fuori con Ibra in campo dall’inizio, con il possibile esordio di Tonali, con una difesa da inventare. Romagnoli ancora fuori, così come Musacchio. 
Leo Duarte? Serginho ha fatto visita a Paolo Maldini a Casa Milan: il brasiliano resterà a Milanello. Nessun prestito per lui. Pioli si affida al Milan di un anno fa, a quello che alla ripresa del campionato ha tenuto una media punti da scudetto. Bisognerà partire veloci, fare le cose bene, senza sbagliare niente. Se il Milan dovesse entrare poi nella fase a gironi di Europa League, la proprietà ha garantito al tecnico qualche nuovo acquisto, sicuramente Bakayoko o chi per esso. Poi magari anche un vice Ibra. 
Presentato Ciprian Tatarasanu. Il nazionale rumeno, 34 anni, chiuderà la carriera a Milano, alle spalle di Donnarumma. «Solo al Lione sono stato secondo, non è facile. Ti devi allenare al 100% sapendo che la domenica non sarai in campo. Però a me piacciono le sfide, darò sempre tutto e spero di aiutare la squadra quando avrò l’occasione».
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Settembre 2020, 08:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA