Dalla Russia con furore: la Lazio sbanca Mosca 3-0 con Immobile e Pedro. Ottavi vicini
di Enrico Sarzanini

Dalla Russia con furore: la Lazio sbanca Mosca 3-0 con Immobile e Pedro. Ottavi vicini

ROMA La Lazio torna vincere fuori casa in Europa 11 gare dopo e grazie al 3-0 a Mosca contro la Lokomotiv strappa il pass matematico per i playoff di Europa League e la chance di giocarsi il primo posto nel girone E contro il Galatasaray tra due settimane allo stadio Olimpico: i turchi hanno battuto 4-2 il Marsiglia e precedono di tre punti i biancocelesti, che però con una vittoria il 9 dicembre all'Olimpico, con qualsiasi punteggio, li supererebbero. Man of the match manco a dirlo quel Ciro Immobile la cui assenza contro la Juventus in campionato è pesata come un macigno: l'attaccante ha steso i russi con una doppietta su calcio di rigore e adesso è ad un solo gol dal primato europeo in biancoceleste di Simone Inzaghi che si è fermato a quota 20 gol.
Immobile bomber della serata, l'altro migliore in campo è stato Pedro il cui ingresso al posto di uno spento Felipe Anderson ha cambiato il volto alla Lazio: «Parliamo di un grande calciatore che queste gare non le sbaglia mai». Così Sarri sulla prestazione: «Per il girone era una partita fondamentale. Ho detti ai ragazzi quanto era importante la gara». Ora testa al campionato: «Questa vittoria ci darà fiducia, ma, come dico sempre, dobbiamo trovare continuità a partire dalla prossima gara contro il Napoli».
Soddisfatto Immobile: «Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene aprendo gli spazi ma loro erano molto aggressivi per questo nella ripresa sono calati e noi ne abbiamo approfittato. Il mister ci ha detto che sarebbe bastato metterci un 30% in più per portare a casa la partita». L'attaccante ha già la testa al campionato e al big match in programma domenica: «Andiamo a Napoli a giocarcela».
Acerbi è contento ma resta lucido nella sua analisi: «Venire in Russia su questo campo non è facile. Abbiamo un metodo di lavoro efficace, stiamo facendo bene ma dobbiamo migliorare sulla continuità. Cercheremo di mantenere sempre la porta inviolata». Gara archiviata, testa al Napoli: «Loro hanno 48 ore in più di riposo e giocano in casa ma non dobbiamo avere nessun alibi. Se pensi a queste cose vai lì e perdi 4-0. Se giochi con la voglia di fare risultato te la puoi giocare».
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Novembre 2021, 08:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA