Empoli-Roma 1-2, le pagelle: Dybala pennella, Mancini non convince

Vittoria ad Empoli della Roma che va a -1 dalla vetta della classifica

Empoli-Roma 1-2, le pagelle: Dybala pennella, Mancini non convince

di Francesco Balzani

RUI PATRICIO 6 Impreca su Bandinelli, ringrazia il palo su Satriano e si sporca poco i guanti

MANCINI 5 Da quelle parti è sempre attiva la notifica del pericolo. Mezz’ora decente. Poi rimette il pulsante sul passivo e lascia Celik alle prese con la papera

SMALLING 6,5 Sbuffa e storce la bocca perché le chiamate dell’Empoli non passano mai dal centralino del centrocampo. Ripresa a criniera alta con tanto di deviazione miracolosa sul palo di Akpa-Akpro.

IBANEZ 6,5 Si incolla a Satriano che di fisico gli crea più di un problema. Rinfracato dalla chiamata col Brasile si lancia alla Pirata dei Caraibi prendendosi pure un rigore

CELIK 6 Il duello con Parisi è ostico. Il turco inizia bene, poi lo perde fino all’errore sul gol di Bandinelli. Si rifa avviando l’azione del raddoppio e mettendo sui piedi di Bove quello del possibile tris

MATIC 6 Troppo sobrio in alcuni momenti e con le batterie quasi scariche. Usa tutta l’esperienza per non abbassare troppo il livello dell’acqua

CRISTANTE 6 Soffre il pressing toscano così come aveva sofferto quello friulano e bulgaro. Stavolta non affonda, ma è spesso scavalcato alle spalle

SPINAZZOLA 6 Tentativi di ritorno al passato. Prova qualche magia davanti ma è mal compreso dai compagni. E dietro spesso balla (97’ Vina sv)

PELLEGRINI 5 Duecento con la Roma, ma sembra le abbia giocate tutte nell’ultimo mese vista la poca lucidità iniziale. Dopo un paio di cioccolatini sbaglia dal dischetto (95’ Camara sv)

DYBALA 7,5 Una pennellata alla Monet per dare colore a un gioco grigio. Poco prima aveva impallato sul palo. Sempre vivo, sempre Joya. Fino all’assist per Abraham (81’ Bove 6: sfiora il tris)

ABRAHAM 6,5 Tanti movimenti, ma si scrolla di dosso l’insufficienza solo quando si fa trovare pronto sul gioiello di Dybala. Che vale tre punti, come devono fare gli attaccanti (81’ Belotti 6: prova ad alzare la cresta ma trova il miracolo di Vicario)

MOURINHO 6 Non cambia idea, non cambia modulo e non cambia centrocampo. Eppure la Roma fatica a difendere a 3 con l’Empoli che gira alle spalle dei quinti. Si affida così alle giocate dei singoli, che non sono male. E vola a -1 dalla vetta.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Settembre 2022, 23:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA