Dortmund choc, il 16enne Moukoko chiude a chiave la fidanzata dopo una lite e va all'allenamento

Dortmund choc, il 16enne Moukoko chiude a chiave la fidanzata dopo una lite e va all'allenamento

Così giovane e così promettente, ma nei guai. Sta facendo molto discutere quanto commesso da Youssoufa Moukoko, che a soli 16 anni è considerato una delle maggiori promesse del calcio mondiale: il giovane attaccante del Borussia Dortmund, infatti, ha chiuso a chiave in una stanza la fidanzata durante una lite, per poi andare tranquillamente all'allenamento.

 

Leggi anche > Ibrahimovic, pranzo al ristorante in zona rossa a Milano: locale aperto per lui e i suoi amici

 

La fidanzata di Youssoufa Moukoko ha 23 anni, sette anni più del giovane calciatore, e tra i due ci sarebbe stata una furente discussione mattutina. La giovanissima promessa del Borussia Dortmund, camerunense ma naturalizzato tedesco, doveva però presentarsi al campo per l'allenamento e, per essere sicuro che la ragazza non se ne andasse di casa e poter riprendere la discussione una volta tornato, ha pensato bene di chiuderla a chiave in una stanza.

 

La 23enne a quel punto ha chiamato la polizia per essere liberata ma non ha voluto sporgere denuncia a carico del fidanzato. La vicenda però non sembra destinata a rientrare: probabilmente ricoperto di insulti, critiche e minacce, Youssoufa Moukoko nelle ultime ore ha reso privato il proprio account Instagram.

 

Youssoufa Moukoko, classe 2004, ha già esordito mesi fa e segnato già alcuni gol nella Bundesliga, frantumando diversi record a livello giovanile e non solo. Nel corso della sua ascesa dalle giovanili alle prima squadra, il giovanissimo calciatore ha causato diversi sospetti sulla sua età: per molti, il ragazzo sarebbe più grande dei 16 anni dichiarati e molti si chiedono anche perché, a differenza di tanti coetanei, Moukoko viva da solo in un appartamento e non nella residenza del Borussia Dortmund. I genitori del promettente attaccante, nato a Yaoundé ma vissuto in Germania sin dal 2014, hanno però fornito i documenti che attesterebbero ufficialmente che il figlio sia nato nel 2004.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Aprile 2021, 22:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA