Diritti tv, il Tribunale di Milano respinge il reclamo di Mediapro. Gli spagnoli: «Preso dalla Lega un prodotto non conforme

Diritti tv, il Tribunale di Milano respinge il reclamo di Mediapro. Gli spagnoli: «Preso dalla Lega un prodotto non conforme

Il Tribunale di Milano non torna sui propri passi e boccia il reclamo di Mediapro, confermando la sospensione cautelare al bando per i diritti tv della Serie A della società spagnola. È questa la decisione con cui il collegio di tre giudici ha confermato l'ordinanza del 9 maggio scorso del giudice Claudio Marangoni, che aveva di fatto annullato il bando accogliendo le istanze di Sky. Una settimana fa la Lega Serie A ha risolto per inadempienza il contratto con Mediapro per la commercializzazione dei diritti tv.

«Leggiamo dalle motivazioni del giudice che la decisione rimanda al provvedimento che l'Agcm ha fatto nei confronti della Lega Serie A il 14 marzo 2018, provvedimento che ha inficiato il bando preparato dalla Lega Serie A del 6 gennaio 2018, poi aggiudicato da Mediapro, ancora oggetto di ricorso al Tar del Lazio. Mediapro avrebbe acquisito un prodotto (quello dei diritti messi in vendita dalla Lega) non conforme a quanto poteva fare dalle regole vigenti». Così Mediapro commenta il respingimento del proprio reclamo da parte del Tribunale.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Giugno 2018, 20:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA