Roma-Lazio, Simone Inzaghi cerca la doppietta: vittoria al derby e prolungamento del contratto. Ma c'è la tegola Correa
di Enrico Sarzanini

Roma-Lazio, Simone Inzaghi cerca la doppietta: vittoria al derby e prolungamento del contratto

Un derby per mantenere ancora accese le seppure residue speranze di qualificazione in Champions League. Certo di chiudere la stagione sopra la Roma per il secondo anno di fila, il tecnico della Lazio Simone Inzaghi è pronto a sfidare per l'undicesima volta la squadra giallorossa ma con la spada di Damocle del contratto in scadenza a giugno, chissà che vincere la stracittadina non possa risolvere una trattativa che ad oggi appare lunga, complicata e tutt'altro che scontata.

 

Prima di pensare al futuro, però, il tecnico è concentrato su questo finale di stagione e questa sera proporrà l'undici titolare ma con Marusic che verrà ancora una volta proposto in difesa: troppo presto per rilanciare Luiz Felipe dall'inizio. In porta Reina tornerà dall'inizio con Strakosha che si accomoderà nuovamente in panchina. Leiva ci sarà nonostante qualche apprensione settimanale, così come Milinkovic che - operato al setto nasale in settimana- scenderà in campo con una maschera protettiva. 

 

Guai in attacco però per Simone Inzaghi: Correa ha avuto un risentimento e deciderà solo nel riscaldamento pre gara se scendere in campo, problemi anche per Caicedo che non riesce a guarire dalla fascite plantare che lo tormenta da mesi. In attacco dunque l'allenatore rischia di trovarsi con i soli Immobile e Muriqi anche se, qualora Correa dovesse dare forfait, potrebbe schierare Pereira dall'inizio al fianco dell'attaccante azzurro .


Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio 2021, 19:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA