De Rossi ricoverato per Covid: «Ho avuto paura, ho una polmonite e non potevo curarla a casa»

De Rossi ricoverato per Covid: «Ho avuto paura, ho una polmonite e non potevo curarla a casa»

De Rossi ricoverato allo Spallanzani per il Covid: le sue condizioni. «Sono venuto perché avevo troppi sintomi che non andavano via e anzi peggioravano. Ieri mattina mi sono alzato dalla sedia normalmente e ho avuto un mezzo mancamento, mi fischiavano le orecchie, sentivo tutto ovattato, ho mezzo barcollato, mi sono messo paura e ho chiesto di fare un controllo. Sono venuto allo Spallanzani e ho una polmonite interstiziale bilaterale, non ad un livello gravissimo ma c'è».

 

 

Lo dice l'ex capitano della Roma Daniele De Rossi, in merito al suo stato di salute dopo il ricovero per Covid, in un audio inviato ad amici e conoscenti che circola nelle ultime ore sui social. «Era meglio non ce l'avessi - prosegue il 37enne romano -. Soprattutto mi hanno detto se non fossi venuto, insomma... Non è uno stadio al limite, ma neanche un Covid da curare a domicilio».

 

 

Sulle condizioni di Daniele De Rossi, ricoverato per Covid all'ospedale Spallanzani, i medici si dicono "ottimisti". A fare il punto della situazione sull'ex capitano della Roma, che ha contratto il Coronavirus dopo il focolaio che ha colpito la nazionale italiana, è Francesco Vaia.

 

De Rossi "è stato ricoverato a causa di una polmonite. Le sue condizioni sono attualmente buone e posso dire che siamo ottimisti", ha detto il direttore sanitario dell Istituto Spallanzani a Radio Kiss Kiss Napoli. De Rossi, adesso nello staff della Nazionale guidata da Roberto Mancini, era risultato positivo al coronavirus la scorsa settimana insieme ad altri tre membri dello staff azzurro.


Ultimo aggiornamento: Sabato 10 Aprile 2021, 20:36

© RIPRODUZIONE RISERVATA