Lazio, ammenda di 20mila euro per i cori razzisti contro Balotelli. Ci sarà un supplemento di indagine

Lazio, ammenda di 20mila euro per i cori razzisti contro Balotelli. Ci sarà un supplemento di indagine

Il giudice sportivo di Serie A ha inflitto 20.000 euro di multa alla Lazio perché, durante il primo tempo del match con il Brescia, in due occasioni i suoi tifosi hanno intonato un coro di discriminazione razziale nei confronti di Mario Balotelli, «oltre ad un coro insultante nei confronti del medesimo calciatore al 21° al 29° ed al 42° del primo tempo, che portava il Direttore di gara, al 30° del primo tempo, ad interrompere il gioco per far effettuare l'annuncio volto alla cessazione del suddetto coro discriminatorio».

Leggi anche > Balotelli, la risposta ai cori contro: «Laziali presenti vergognatevi». Per gli insulti l'arbitro aveva fermato la partita

Il giudice sportivo ha inoltre disposto «a cura della Procura federale, la trasmissione di maggiori elementi di dettaglio, sia per quanto riguarda l'effettivo posizionamento (settore o sotto settore) prevalentemente occupato nelle gare casalinghe in base alle risultanze degli organi preposti all'ordine ed alla sicurezza pubblica, dei sostenitori nel cui ambito si collocavano i responsabili di tale coro, sia circa la fattiva collaborazione della Soc. Lazio nell'individuazione dei soggetti coinvolti in tale manifestazione discriminatoria, ai fini dell'eventuale adozione di ulteriori provvedimenti da parte di questo Giudice in ordine all'accaduto, e in ogni caso anche in relazione alla valutazione dell'eventuale recidiva».
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 8 Gennaio 2020, 13:45



© RIPRODUZIONE RISERVATA