Calciopoli, la Juve non si arrende. Agnelli: «Ricorso al Tar per riavere i due scudetti»

Calciopoli, la Juve non si arrende. Agnelli: «Ricorso al Tar per riavere i due scudetti»

A oltre 14 anni da Calciopoli, la Juventus non si arrende e continuerà a fare ricorso per riavere i due scudetti revocati, quelli del 2005 e del 2006. Un nodo ancora irrisolto tra i tifosi bianconeri, e a quanto pare anche per il club: «Ogni tentativo di ottenere la riassegnazione degli scudetti sarà effettuato dalla Società», sono state le parole del presidente della Juve Andrea Agnelli, nell'ambito dell'Assemblea degli Azionisti.

 

Leggi anche > Ronaldo, la sorella negazionista: «Il Covid? Una frode». Poi se la prende con i giornali

 

Per via delle restrizioni da Covid-19, l'assemblea non ha potuto tenersi in modalità tradizionale, dunque Agnelli ha risposto via fax alle domande degli azionisti, tra cui quella di Andrea Danubi«Nel corso degli anni abbiamo esperito tutte le azioni a tutela della Società per ottenere quanto dovuto - le parole di Agnelli - Siamo in attesa della fissazione dei ricorsi al Tar che da ultimo abbiamo proposto avverso la decisione degli organi della giustizia sportiva e del Coni». 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Ottobre 2020, 12:23

© RIPRODUZIONE RISERVATA