Inter, resta Skriniar e arriva Acerbi. Juventus addio ad Arthur e Zakaria

Inter, resta Skriniar e arriva Acerbi. Juventus addio ad Arthur e Zakaria

di Salvatore Riggio

L’Inter può sorridere. Non è andato a buon fine il pressing del Psg per Skriniar. A dimostrazione di come si trattasse di una strategia a lungo termine per convincere lo slovacco a non rinnovare con i nerazzurri e a liberarsi a parametro zero nel giugno 2023 firmando un contratto da 10 milioni di euro netti. Suning è avvisata. È, invece, arrivato Acerbi. Simone Inzaghi ha vinto il braccio di ferro con Steven Zhang, che aveva bloccato l’affare in nome del bilancio.

La Juventus cede Zakaria in prestito al Chelsea e Arthur al Liverpool. In un solo pomeriggio saluta due esuberi. Quello dell’ex Barcellona è un capolavoro perché i Reds pagheranno l’intero ingaggio da 8 milioni di euro. Nessuna offerta ufficiale del Chelsea per Rafael Leao.

Il Milan si è così potuto concentrare sugli arrivi di Sergino Dest (Barcellona) e Vranckx (Wolfsburg). Il Napoli non prende Keylor Navas e ora punta al rinnovo di Meret, anche se l’entourage del portiere è irritato dal trattamento ricevuto in queste settimane. Dopo aver risolto il contratto con Zaza, il Torino ha preso Karamoh. La Cremonese ha ufficializzato Meite, il Verona Verdi e la Salernitana Piatek. Izzo va al Monza. La Fiorentina cede Nastasic al Maiorca. Pussetto va alla Sampdoria, mentre salta Boga al Leicester.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 1 Settembre 2022, 22:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA