La Juve accelera per Zaniolo. De Ligt in uscita, asta tra Chelsea e Bayern

La Juve accelera per Zaniolo. De Ligt in uscita, asta tra Chelsea e Bayern

di Timothy Ormezzano

Zaniolo in entrata, De Ligt in uscita. Ecco le principali trattative della Juventus, al lavoro anche per far arrivare entro sabato Di Maria e Pogba. Ieri i bianconeri hanno definito gli ultimissimi dettagli dell'accordo con l'argentino, che ha annunciato sui social la fine delle sue vacanze a Ibiza in compagnia della famiglia e del connazionale Paredes, centrocampista del Psg corteggiato dai bianconeri.
Intanto alla Continassa prosegue dunque l'assalto a Zaniolo, un vecchio pallino della Signora: il suo nome era nella lista della spera dimenticata nel gennaio 2019 da Paratici in un ristorante milanese.
Ieri nuovo contatto tra la Juve e l'agente Vigorelli, mentre l'azzurro ha dribblato inizialmente i tifosi giallorossi per poi fermarsi con il muso lungo e nessuna voglia di rispondere a chi lo ha insultato o supplicato di «non andare alla Juve...». Insomma, nonostante le temperature africane, a Trigoria è sceso il grande gelo. La Roma si sta vieppiù mettendo nell'ordine di idee di perdere il suo gioiello, visto anche il contratto in scadenza nel 2024. Dalla Capitale chiedono quasi 60 milioni cash, senza contropartite. I bianconeri provano a chiudere intorno a quota 45 milioni. Si studia la formula: probabile un prestito oneroso (10-15 milioni) con diritto di riscatto (circa 40 milioni più eventuali bonus) che diventa obbligatorio al raggiungimento di determinati obiettivi individuali e di squadra.
L'altro fronte caldo è quello che riguarda De Ligt. Il Chelsea sembra ancora in pole, anche se per la difesa sta valutando pure Akè del City. Ma il Bayern Monaco fa assolutamente sul serio. Secondo i media tedeschi la Juve avrebbe rifiutato la prima proposta bavarese che includeva l'esterno sinistro francese Pavard come parziale contropartita tecnica. L'asta è aperta, con i bianconeri determinati a incassare almeno 100 dei 120 milioni previsti dalla clausola.
Intanto, dopo la cessione di Mandragora alla Fiorentina per 8,2 milioni più uno di bonus, ieri la Signora ha ufficializzato il passaggio del giovane Vrioni ai New Englands Revolution per circa 3,8 milioni, mentre De Winter è destinato ad andare in prestito secco all'Empoli.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 6 Luglio 2022, 08:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA