Calciomercato Inter: Dzeko, il sogno di Conte resterà nel cassetto?
di Massimo Sarti

Calciomercato Inter: Dzeko, il sogno di Conte resterà nel cassetto?

Lo screzio alla Roma tra Edin Dzeko e mister Paulo Fonseca (che al club giallorosso sperano ancora di far rientrare, almeno per giungere insieme sino al termine della stagione) ha riacceso uno dei tormentoni delle ultime sessioni di mercato. Perché l'accostamento dell'attaccante bosniaco all'Inter e soprattutto ad Antonio Conte non è certo cosa nuova. Gli eventi degli ultimi giorni nella Capitale hanno rinfocolato voci ed indiscrezioni in chiave nerazzurra, stoppate però in queste ore dalla linea ferrea in casa Inter.

 

 

La società di proprietà del gruppo cinese Suning sta aspettando l'esito della “due diligence” di BC Partners, in vista di un possibile ingresso nel club (con una quota di maggioranza?) del fondo d'investimento. Intanto, l'imperativo categorico è risparmiare: nessuna spesa che possa aumentare il monte stipendi. Che invece dovrà augurabilmente essere diminuito da qui sino lunedì prossimo, quando si chiuderà questa finestra invernale, per l'Inter, di immobilismo in quanto ad entrate. Insomma, Dzeko potrebbe arrivare all'Inter solo in caso di operazioni in uscita che creino “spazio” (economico) per l'arrivo del quasi 35enne asso bosniaco.

 

Un indiziato a partire era Andrea Pinamonti, valutato dall'Inter almeno 15 milioni, ma sembra che il 21enne attaccante sia stato tolto dal mercato. Affascinante, ma al momento ferma, l'ipotesi di uno scambio con Christian Eriksen. Dzeko e il fantasista danese (ai margini del progetto di Conte) guadagnano 7,5 milioni di euro netti a stagione, ma al lordo lo stipendio del bosniaco è un po' più pesante, perché non usufruisce dei benefici del decreto crescita. Ecco uno degli ostacoli all'idea. Tornando ad Eriksen, proposte concrete sul tavolo dell'Inter al momento non ce ne sono.

 

Uno scambio tecnicamente pressoché perfetto, ma ad oggi non realizzabile. Certo, l'ultima settimana di mercato potrebbe riservare colpi di scena, ma il matrimonio tra Antonio Conte ed Edin Dzeko pare destinato ancora a non consumarsi. Per la terza volta. L'ex ct azzurro lo aveva messo in cima ai “desiderata” già ai tempi del Chelsea, oltre che nell'estate del 2019, appena sbarcato alla corte della famiglia Zhang. Edin Dzeko, un attaccante di classe, forte fisicamente, che segna e fa segnare (128 assist in carriera). Un vice extralusso di Romelu Lukaku, ma anche un giocatore che potrebbe completarsi a meraviglia con il belga. Una coppia, salvo clamorosi cataclismi, destinata in questo inverno a restare nei sogni di Conte.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Gennaio 2021, 18:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA