Milan, paura contro un Bologna in 9 ma poi vince 4-2: è primo per una notte, Ibra-gol a 40 anni

Milan, paura contro un Bologna in 9 ma poi vince 4-2: è primo per una notte. Ibrahimovic in gol a 40 anni

Il Milan sfiora una delle più grandi figuracce della sua storia recente, ma si salva grazie ai gol vittoria di Bennacer e Ibrahimovic. Il Diavolo 4-2 in casa di un Bologna coraggioso e si prende la vetta della classifica, in attesa del Napoli all’Olimpico contro la Roma. Ma gli emiliani sono meravigliosi e mettono paura, tanta paura, alla squadra di Stefano Pioli. In primis, iniziano bene, giocando nettamente meglio nei primi 15’. Vanno sotto con Rafael Leao, restano in 10 per un rosso diretto (forse troppo severo, ma viene confermato dal Var) di Soumaoro per fallo su Krunic e subiscono il raddoppio milanista firmato da Calabria.

Bologna-Milan, le pagelle: Bennacer (6.5) salva il Diavolo, Ibra si riscatta (6). Barrow (7.5) spaventa Pioli

Sembra proprio una serata storta per il Bologna. Ma non è così. Perché la reazione dei rossoblù è commovente. In 7’ riprendono il Milan. Accorciano grazie a un’autorete di Ibrahimovic che spizza di testa un angolo di Barrow e riagguanta il pari proprio grazie a Barrow, messo davanti a Tatarusanu con un’invenzione delle sue. Un doppio schiaffo sul volto di un malcapitato Diavolo, che rischia anche di affondare. Ma al minuto 58 gli emiliani restano addirittura in nove per l’espulsione (dopo visione al monitor dell’arbitro Valeri) di Soriano, che colpisce in maniera fin troppo decisa la caviglia di Ballo-Touré. In nove contro 11, il Bologna non solo si difende, ma dopo essere stata salvata da Skorupski che dice di no a Giroud, va pure vicina al terzo gol con Arnautovic, fermato da Tatarusanu in uscita. È l’ultimo lampo della squadra di Mihajlovic perché a sei minuti dalla fine Bennacer firma il terzo gol del Milan. E nel finale è Ibrahimovic a chiuderla.
 

Video

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Ottobre 2021, 00:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA