Morata e Cuadrado regalano l'aggancio alla Roma ad Allegri. Nella nebbia di Bologna, la Juventus vince 2-0

Bologna-Juventus 0-2, nella nebbia del Dall'Ara ad Allegri bastano Morata e Cuadrado per agganciare Mou

La Juve torna alla vittoria e riacciuffa la Roma al quinto posto in classifica, aspettando la Fiorentina. Decidono Morata e Cuadrado ma a un certo punto sembrava un’altra partita storta, tipo Venezia. Nella ripresa infatti la Juve si accontenta del vantaggio di “corto muso”, abbassa il ritmo, concede campo e occasioni al Bologna e rischia. Ci pensa Cuadrado a togliere Allegri dall’imbarazzo, inventandosi il gol del raddoppio con una giocata quasi perfetta, e la deviazione provvidenziale di Hickey. Una vittoria fondamentale che rilancia le ambizioni Champions, ma servirà un girone di ritorno perfetto per puntare al quarto posto oggi ancora parecchio lontano.

Nella nebbia del Dall’Ara, la Juve parte fortissimo e passa in vantaggio dopo sei minuti con un’ottima intuizione di Bernardeschi che pesca l’assist vincente per Morata. In vantaggio di un gol i bianconeri faticano a costruire altre occasioni, Kean non gira (peggiore in campo) e Morata non regge il peso dell’attacco da solo. Il Bologna alza il ritmo e sfiora il pareggio con Svanberg, e nella ripresa la musica non cambia.

Gli ospiti girano al minimo, come a Venezia, arretrano il baricentro e concedono campo agli avversari, che vanno a sbattere contro un monumentale de Ligt e un provvidenziale Bonucci. I due centrali tengono in piedi il vantaggio nel momento più delicato della partita, Arnautovic non sfonda e prova a incidere con gli assist per gli inserimenti dei centrocampisti, la migliore occasione è sui piedi di Dominguez ma Szczesny è reattivo sul primo palo. Dal possibile pareggio al 2-0 confezionato in proprio da Cuadrado, con la deviazione decisiva di Hickey. La Juve è ancora in corsa per la Champions, e ora c’è il Cagliari prima di un gennaio di fuoco.

 

 

Bologna-Juventus, le formazioni ufficiali

BOLOGNA (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theathe; De Silvestri, Dominguez, Svanberg, Hickey; Soriano, Barrow; Arnautovic. All. Mihajlovic

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Pellegrini; McKennie, Arthur, Rabiot, Bernardeschi; Kean, Morata. All. Allegri

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 19 Dicembre 2021, 08:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA