Balotelli risponde al capoultrà del Verona: «Va radiato dalla società. Svegliatevi, ignoranti»
Il sindaco: «Ero lì, non c'è stato niente»

Balotelli risponde al capoultrà del Verona: «Va radiato dalla società. Svegliatevi, ignoranti»
Il sindaco: «Ero lì, non c'è stato niente»

Dopo l'attacco choc del capoultrà del Verona, arriva la risposta di Mario Balotelli: questa mattina infatti Luca Castellini, tra i leader dei tifosi della curva dell'Hellas, aveva detto che l'attaccante del Brescia, sebbene abbia la cittadinanza italiana, «non è e non sarà mai del tutto italiano». E SuperMario, che ieri aveva reagito duramente a buu e insulti razzisti scagliando il pallone direttamente in curva, oggi ha ribattuto tramite due stories su Instagram: «Qua amici miei non c’entra più il calcio… state insinuando situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esseri».

Leggi anche > Luca Castellini, chi è il capoultrà del Verona: dal manifesto della razza ai 311 voti della candidatura con Forza Nuova


«State impazzendo, svegliatevi ignoranti siete la rovina», scrive ancora. «Però quando Mario faceva e vi garantisco farà ancora gol per l’Italia vi sta bene vero?». «Le “persone” così vanno radiate dalla società non solo dal calcio - aggiunge in un’altra story - basta mandar giù ora. Basta lasciar stare. Basta, basta»«Grazie a tutti i colleghi in campo e non per la solidarietà avuta nei miei confronti e a tutti i messaggi ricevuti da voi tifosi... Grazie di cuore.Avete dimostrato di essere veri uomini non come chi nega l’evidenza», aveva scritto in mattinata in un post, sempre su Instagram.



In tantissimi, tra sportivi e vip, non hanno fatto mancare il loro appoggio tra i commenti al post di Mario, dall’attore Salvatore Esposito al thaiboxer Giorgio Petrosyan, dall’ex romanista Kevin Strootman a Moise Kean, Kevin Prince Boateng e Kalidou Koulibaly, già in passato in prima linea contro il razzismo.



IL SINDACO: NON C'E' STATO NIENTE «Oggi allo stadio c'ero e non ho sentito alcun insulto razzista. E come me, le molte altre persone che a fine partita mi hanno scritto e contattato», aveva detto ieri sera all'Ansa Federico Sboarina, sindaco di Verona. «Ciò che ha fatto Balotelli - ha aggiunto - è inspiegabile, perché senza alcun motivo ha avviato una gogna mediatica su una tifoseria e una città». «Condanno in maniera decisa ogni forma di razzismo, da perseguire senza mezzi termini termini - ha continuato Sboarina -, ma sono altrettanto fermo contro coloro che strumentalmente costruiscono sul nulla una falsa immagine di Verona e dei veronesi. Questo è inaccettabile».
Lunedì 4 Novembre 2019, 16:07



© RIPRODUZIONE RISERVATA