Aurora Galli, il bacio dell'azzurra ad una ragazza fa esplodere sui social tutti i pregiudizi sul calcio femminile. Ma qulla ragazza è la sorella
di Enrico Chillè

Aurora Galli, il bacio dell'azzurra ad una ragazza fa esplodere sui social tutti i pregiudizi sul calcio femminile. Ma qulla ragazza è la sorella

Aurora 'Iaia' Galli, calciatrice della Juventus e della nazionale femminile italiana, ieri è stata grande protagonista della sfida vinta dalle azzurre di Milena Bertolini per 2-0 contro la Cina. Il gol del raddoppio dell'Italia femminile, infatti, porta la sua firma, ma già prima della sfida che ha regalato i quarti alle azzurre, Aurora Galli è stata protagonista (suo malgrado) di un gossip assolutamente privo di fondamento.

Tutto è iniziato tre giorni fa, quando Aurora Galli, su Instagram, aveva pubblicato la foto di un bacio ad una ragazza che si trovava sugli spalti. Lo scatto aveva mandato in tilt il web e in molti già speculavano sulla presunta relazione tra Aurora Galli e questa ragazza, biondissima come lei. Peccato che in pochi avessero letto la lunga didascalia del post, che smentisce ogni ipotesi basata su stereotipi e poco fondata.

La ragazza che Aurora Galli ha baciato, infatti, è la sorella, Andrea Anna. A lei, e al fratello, Aurora Galli ha voluto dedicare un lungo pensiero per ringraziarli del massimo sostegno ricevuto dai primi anni d'infanzia fino a questa grande avventura mondiale. «Verificato Ricordo da piccolina quando ti guardavo giocare con i tuoi amici e io volevo unirmi a voi anche se eravate più grandi e tutti maschietti; puntualmente tu fermavi il gioco prendevi le mie difese e dicevi a tutti che dovevano trattarmi come una di voi e mi facevi entrare con te in campo.. facevamo impazzire tutti quanti, io la passavo a te e tu a me, non ci fermava nessuno» - ha scritto Aurora Galli nella dedica ai fratelli - «Poi sono cresciuta un po’ e sono passata a giocare con le ragazze e ogni santa sera c’eri tu ad aspettarmi in macchina per tornare a casa tardi: d’estate, d’inverno, quando eri stanca, quando il giorno dopo ti dovevi alzare presto, con la pioggia e con la neve. Tu c’eri sempre, stavi in disparte e mi aspettavi sempre con un sorriso felice come una Pasqua!».
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ricordo da piccolina quando ti guardavo giocare con i tuoi amici e io volevo unirmi a voi anche se eravate più grandi e tutti maschietti; puntualmente tu fermavi il gioco prendevi le mie difese e dicevi a tutti che dovevano trattarmi come una di voi e mi facevi entrare con te in campo.. facevamo impazzire tutti quanti, io la passavo a te e tu a me, non ci fermava nessuno.. Poi sono cresciuta un po’ e sono passata a giocare con le ragazze e ogni santa sera c’eri tu ad aspettarmi in macchina per tornare a casa tardi: d’estate, d’inverno, quando eri stanca, quando il giorno dopo ti dovevi alzare presto, con la pioggia e con la neve. Tu c’eri sempre, stavi in disparte e mi aspettavi sempre con un sorriso felice come una Pasqua! Oggi posso dirvi che quella tenacia di difendere le persone e quel sorriso che non manca mai lo devo solo a voi e ora tocca a me farvi sorridere ed emozionale in questo bellissimo Mondiale che è un po’ di tutti noi! #fratellanza #vivogliobene #Tata #Fratellone #CUOREACUORE

Un post condiviso da Aurora Galli (@auroragalli4) in data:



Nel post ci sono due foto, in cui Aurora Galli festeggia sugli spalti insieme ai fratelli. La centrocampista lombarda ha poi scelto questa conclusione per l'emozionante post su Instagram: «Oggi posso dirvi che quella tenacia di difendere le persone e quel sorriso che non manca mai lo devo solo a voi e ora tocca a me farvi sorridere ed emozionale in questo bellissimo Mondiale che è un po’ di tutti noi!».
Mercoledì 26 Giugno 2019, 14:29



© RIPRODUZIONE RISERVATA