La Virtus Roma scompare, il presidente Toti ritira la squadra dalla serie A
di Fabrizio Fabbri

La Virtus Roma scompare, il presidente Toti ritira la squadra dalla serie A

Cala tristemente  il sipario sulla storia  della Virtus Roma di basket. Claudio Toti, da 20 anni proprietario del club già campione d'Italia e d'Europa, vanto cestistico della Capitale, ha ritirato la squadra dal campionato non avendo più la forza di sostenere da solo i gravosi impegni economici. La serie A resta zoppa,  quindi, a 15 squadre, mentre il club potrà nella prossima stagione ripartire dal primo campionato a iscrizione libera a patto che qualcuno, per tenere viva l'affiliazione, onori le pendenze con la Fip (600.000 euro tra tasse e multe). Difficile che accada. 

 

Il gruppo americano che sembrava vicino all’acquisto del club si e’ dileguato dopo aver fatto una comparsata in parterre nella gara dello scorso ottobre contro Pesaro, lasicando la famiglia Toti sola. Le istituzioni  che a chiacchiere si erano mostrate  interessate alla sorta della Virtus, non hanno battuto ciglio e così  la capitale  perde la serie A. Restano in A2 l'Eurobasket Roma e la Stella Azzurra. Ma a essere sconfitto così è  tutto lo sport capitolino.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Dicembre 2020, 09:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA