Eurolega, Milano batte lo Zalgiris Kaunas: 80-70
di Marino Petrelli

Eurolega, Milano batte lo Zalgiris Kaunas: 80-70

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per l’AX Milano. Pur senza brillare, al Forum finisce 80-70, ribaltando anche il meno cinque dell’andata. Milano non è in una serata brillante in attacco, ma ha pazienza in difesa e soprattutto ha la capacità di non disunirsi ad inizio quarto periodo quando lo Zalgiris, sempre sotto nel punteggio, trova il primo vantaggio della partita. James è ancora top scorer con 20 punti e 9 assist, Bertans, 4/9 da tre, e Micov scrivono 17 punti a testa. Kuzminskas 14 con 4/5 da tre.

Ancora senza Nedovic, Tarczewski e Cinciarini, giocano Gudaits e Burns nonostante gli acciacchi degli ultimi giorni. Bertans e Micov aprono le danze con i tiri da tre punti: 13-8 al quinto. James non è da meno e Milano chiude avanti il primo quarto 21-13. Davies e Wolters cercano di dare la scossa ai lituani, ma il tiro da tre dei padroni di casa funziona: Kuzminskas sigla il 29-22. Gudaitis al terzo fallo personale, Kaunas non molla e al 18esimo è 31-28. Al riposo lungo Milano è avanti 34-30, tirando più tiri da tre che da due.

Al rientro in campo, Milano prova ad allungare con Brooks, Gudaitis e Bertans: 45-37 al 24esimo. Jankunas è un fattore per gli ospiti che riducono 46-45 al 28esimo. Micov si prende la scena nel finale, ma il terzo quarto si chiude con il vantaggio minimo: 52-50. Wolters trova due triple e lo Zalgiris mette la freccia per la prima volta nella partita: 54-56 al 33esimo. Bertans e Kuzminskas da tre rimettono avanti l’AX, 63-60 al 36esimo. James regala il 68-62, poi il gioco si ferma per diversi minuti perché gli arbitri (non un grande arbitraggio nel complesso) non sanno decidere se un fallo di James è antisportivo o meno. Micov mette il sigillo sulla vittoria. Finisce 80-70 e Milano respira.

Il Fenerbahce non si ferma più, batte 90-75 l’Olimpiacos (Kalinic 16 punti, Melli 6, Datome 4) e consolida il suo primato fatto di 18 vittorie e appena due sconfitte. Il Cska Mosca gioca domani in casa del Barcellona, mentre Baskonia e Bayern Monaco, che interessano da vicino l’Olimpia, sono attese rispettivamente da Darussafaka e Khimki. La classifica potrebbe avere un risvolto positivo.
Ultimo aggiornamento: 00:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA