Gerasimenko proprietario illegittimo, Auxilium Torino esclusa dalla serie A

Gerasimenko proprietario illegittimo, Auxilium Torino esclusa dalla serie A

L'Assemblea della Lega Basket di Serie A «ha deliberato la esclusione dalla LBA del club Auxilium Pallacanestro Torino. La decisione è stata adottata per condotta incompatibile con la permanenza nella Lega alla luce dell'ingresso nella nuova compagine societaria proprietaria del club torinese di Dimitry Gerasimenko, già proprietario della Pallacanestro Cantù sino al febbraio 2019». È quanto afferma la stessa Lega Basket in una nota.
«Nell'assumere la loro decisione i club hanno valutato la rilevanza, ai fini associativi, del fatto secondo cui un soggetto non può subentrare nella compagine sociale di un club senza tenere conto della situazione di indebitamento dallo stesso causata, nella stessa stagione sportiva, nei confronti di un'altra associata. La delibera - viene evidenziato - sarà inviata alla Fip per i relativi provvedimenti in merito alla partecipazione del club al campionato di Serie A».

L'imprenditore russo in passato ha portato sull'orlo del fallimento la Pallacanestro Cantù di cui è stato proprietario fino al 2019. Le società di serie A «hanno valutato la rilevanza, ai fini associativi, del fatto secondo cui un soggetto non può subentrare nella compagine sociale di un club senza tenere conto della situazione di indebitamento dallo stesso causata, nella stessa stagione sportiva, nei confronti di un'altra associata». Si attendono le contromosse della dirigenza Auxilium, salvata pochi giorni fa dall'intervento di una cordata di imprenditori, facente capo al fondatore di PMS Basketball Torino, Paolo Terzolo, e all'ad di Auxilium, Massimo Feira, rinforzata dall'intervento di Gerasimenko.
Lunedì 29 Aprile 2019, 18:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA