Olimpia domani in Grecia contro l'Olympiacos, ma tensione per timori Covid
di Fabrizio Ponciroli

Olimpia domani in Grecia contro l'Olympiacos, ma tensione per timori Covid

Settimana impegnativa per l’Olimpia. Domani (palla a due ore 18.30, diretta tv Eurosport Player) è in programma la sfida sul campo dell’Olympiacos Pireo. Venerdì, al Forum, arriverà il Real Madrid e domenica, sempre al Forum, il confronto con la Virtus Roma. I biancorossi sono in un momento di grande forma. Ad oggi, la compagine di coach Messina non ha perso una sola partita tra Supercoppa, campionato ed Eurolega. ù

Un percorso netto che l’Olimpia vuole proseguire, iniziando con l’espugnare il Pireo: «L’Olympiacos è come i Miami Heat per la loro tradizione di saper giocare negli anni con organizzazione, durezza mentale e la leadership dei loro giocatori storici Spanoulis e Printezis cui si è riaggiunto quest’anno Sloukas. Ci aspetta una partita fisica, in cui ogni possesso sarà importante e il controllo dei rimbalzi potrebbe essere il fattore decisivo che indirizzerà il risultato», le parole dell’allenatore biancorosso.

Se dal lato sportivo le certezze in casa Olimpia sono tante, non si può dire altrimenti di tutto il resto. L’aumento esponenziale di casi di Covid-19 tra le fila dell’Asvel Villeurbanne (già otto tra giocatori e membri dello staff tecnico) sta creando non poche preoccupazioni sia in casa biancorossa che ai vertici dell’Eurolega. Per fortuna, con l’anticipo della gara con l’Olympiacos alle 18.30 (la partita inizialmente era prevista per le 20), è stato scongiurato il rischio di dover restare in Grecia a causa dello sciopero nazionale dei voli programmato per giovedì 16. Il momento è comunque molto delicato.


Ultimo aggiornamento: Martedì 13 Ottobre 2020, 18:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA