Roma cade con Sassari in un Palaeur vuoto. E il patron Toti sbotta: "Porte chiuse senza senso, faccio bolla come nella Nba"
di Fabrizio Fabbri

Roma cade con Sassari in un Palaeur vuoto. E il patron Toti sbotta: "Porte chiuse senza senso, faccio bolla come nella Nba"

La legge di Murphy non mente mai. Se una cosa può andare male, lo farà. Dittelo alla Virtus Roma che dopo il beneaugurante successo di due settimane fa contro la Fortitudo ha perso per tutta la stagione Chris Evans, rottura del tendine d’achille, e nella seconda sfida interna stagionale, contro Sassari s’è presentata priva anche di Toni Beane accomodatosi in panchina per onor di firma con un polpaccio in disordine. Per una squadra costruita sull’ossatura portante di cinque giocatori americani poteva bastare. Durante la gara però coach Bucchi ha perso anche Robinson, caviglia girata, e Hunt richiamato precauzionalmente in panchina per un colpo subito. Ecco in parte spiegato il 72-92 che ha visto la squadra ospite imporsi senza difficoltà nel solito PalaEur senza pubblico per la norme Covid. Nel difficile pomeriggio però Bucchi un piccolo sorisso se lo regala per la buona prova della pattuglia italiana. Bene Cervi e Campogrande, benissimo Tommaso Baldasso. Il nuovo capitano virtussino ha messo a segno l’high di carriera in A insaccando 29 punti a cui ha aggiunto anche 8 assist. Tra i sardi eccellente prova di Spissu, Bilan e specialmente del classe ’99 Trier (15 punti e 7 rimbalzi. 

TOTI -In parterre Claudio Toti ha scambiato più di una parola con Massimiliano Del Conte, l’imprenditore abruzzese che sta provando a affiancarlo nella difficile avventura alla guida del club capitolino. “Per ora – dice Del Conte – il mio compito è quello di provare a reperire risorse sotto forma di sponsorizzazioni. Ci proviamo anche se la situazione generale e dello sport in particolare è complicata. Poi verificheremo in futuro se ci saranno possibilità diverse”. Claudio Toti da parte sua lancia un nuovo grido d’allarme."Le porte chiuse non hanno senso. Allora si faccia una bolla come nella Nba, per aiutare a contenere i costi e dare a tuti le medesime possibilità". A chi è andato in campo un buffetto da padre comprensivo. "Oggi non ho da rimproverare nulla a nessuno dei ragazzi scesi in campo. Abbiamo dovuto giocare contro due avversari: Sassari, e ne conosciamo il valore e la sfortuna che ci perseguita con gli infortuni. Continuo a pensare che la squadra, al completo, sia di buon livello".


Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Ottobre 2020, 22:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA