Internazionali d'Italia, il martedì da leoni di Salvatore Caruso. E scocca l'ora dei big in campo a Roma
di Claudia Faggioni

Internazionali d'Italia, il martedì da leoni di Salvatore Caruso. E scocca l'ora dei big in campo a Roma

Un match point salvato e primo successo in un Masters 1000. La vittoria in rimonta di Salvatore Caruso è la notizia più bella di giornata in questo martedì degli Internazionali Bnl d’Italia. Il 27enne di Avola ha sconfitto lo statunitense Tennys Sandgren con il punteggio di 3-6 6-3 7-6(4), dopo quasi tre ore di battaglia sotto il caldo sole romano, annullando un match point nell’ultimo set.


Domani, però, servirà un’impresa: ad attenderlo il numero 1 del mondo Novak Djokovic, in un remake del terzo turno del Roland Garros dello scorso anno (vinto dal serbo in tre set). “Contro Nole sarà un peccato non avere il pubblico dalla mia parte” ha affermato Caruso dopo il match. “L’ho già affrontato a Parigi lo scorso anno: cercherò di fare tesoro di quello che ho imparato in quell’occasione. Devo entrare in campo pensando di poter vincere”. “Roma per un italiano ha un significato particolare” ha poi aggiunto il siciliano, alla sua prima vittoria al Foro. “È stata una rivincita rispetto alle altre sfide disputate qui: nonostante avessi giocato bene non ero riuscito a portare a casa la partita. Speriamo di non abituarci all’assenza di pubblico e di tornare alla normalità il prima possibile. Roma con il tifo è un’altra cosa”.

Fuori anche Elisabetta Cocciaretto, battuta con un doppio 6-2 dalla romena Begu, già carnefice di Sara Errani nelle qualificazioni. Tra gli altri, avanti la testa di serie numero 12 Shapovalov (6-2 6-3 su Pella) e il numero 9 Rublev (6-4 6-4 su Bagnis). Da segnalare la piccola impresa in doppio della coppia formata da Lorenzo Sonego e Andrea Vavassori: gli azzurri hanno sconfitto in rimonta il duo testa di serie numero 2 e semifinalista agli Us Open composto da Rajeev Ram e Joe Salisbury.

Domani mercoledì stellare al Foro. Ad aprire il programma del Campo Centrale sarà il beniamino di casa, Matteo Berrettini, contro l’argentino Coria; a seguire Caruso-Djokovic e la sfida tra veterane Azarenka-Venus Williams. In serata il complicato esordio di Rafa Nadal contro il connazionale Carreno Busta, reduce dalla semifinale agli Us Open, seguito dalla sfida tra la due volte regina di Roma Elina Svitolina e la russa Pavlyuchenkova.

Sul Campo Pietrangeli tornerà invece il 19enne altoatesino Jannik Sinner, che dovrà vedersela con il greco numero 3 del seeding Stefanos Tsitsipas. Chiamata all’impresa anche Jasmine Paolini, unica azzurra rimasta in gara, opposta alla numero 1 Simona Halep. Sulla Grand Stand Arena, poi, atteso il ritorno in campo di Stefano Travaglia, vincente al primo turno sullo statunitense Taylor Fritz e opposto domani al croato Borna Coric.
Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Settembre 2020, 21:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA