Tennis Pro History, il boom degli appassionati del tennis d'annata: già in 15mila seguono e partecipano. E presto uscirà un libro dedicato alla carriera di Adriano Panatta
di Marco Lobasso

Tennis Pro History, il boom degli appassionati del tennis d'annata: già in 15mila seguono e partecipano. E presto uscirà un libro dedicato alla carriera di Adriano Panatta

In meno di quattro mesi ha superato il bel numero di 15mila appassionati che seguono. Tennis Pro History è i nuovo fenomeno social dello sport della racchetta: per competenti, per esperti, per nostalgici, per chi ha voglia di conoscere storie di campioni e di eventi di tennis. La pagina Facebook nata nel giugno scorso vola che è una bellezza, curata da un gruppo di appassionati che ha tanto di dire sullo sport del tennis.  Si tratta di un vero e proprio progetto. Non è una pagina Facebook come tante, dove postare materiale preso distrattamente qua e là, tanto per passare del tempo libero. Oltre alla passione per il tennis, sia per quello attuale che per la sua storia, ci sono degli obiettivi ben precisi da raggiungere. Tennis Pro History si propone di portare alla luce avvenimenti e personaggi che, con il passare delle generazioni, rischiano di essere dimenticati. Articoli, fotografie e video sono il materiale principe della pagina. Gli articoli non sono volutamente esaustivi ma sono spunti che portano alla discussione fra utenti. Esistono insospettabili competenze dietro le anonime tastiere che intervengono e la pagina FB vuole lasciare più spazio possibile a questi “nuovi vecchi esperti”, dirigendone e indirizzandone, naturalmente, il "traffico". E tra i tanti amici della pagina anche campioni del passato. Uno su tutti, lo svedese Peter Lundgren, ex top 25 del mondo e da allenatore coach di fuoriclasse e numeri 1 del mondo come Roger Federer, Marat Safin, Marcelo Rios.
Una unica regola regna sovrana su FB, nell’agenzia media Tennis Pro History, oltre, naturalmente, al rispetto di educazione e buone maniere: non sono sostenibili paragoni tra giocatori di epoche passate, considerati inutili, dannosi, non verificabili e che portano inevitabilmente a scontri fra gli utenti.
Nel progetto di Tennis Pro History spicca una iniziativa su tutte. E’ in corso d'opera: la creazione del volume "Adriano Panatta - Analisi di una carriera". Un libro di appena 100 copie, tutte numerate e con prenotazione che, oltre ad essere un omaggio a quello che è stato il campione azzurro più amato dell’Era Open, si propone di analizzare l'evoluzione della sua carriera, dall'ingresso nel professionismo fino al ritiro. Ma in cantiere ci sono molte altre iniziative: il canale Instagram è appena nato. Aspettatevi sorprese, Tennis Pro History è solo all’inizio della propria storia. (per info oltre la pagina FB, c’è la posta elettronica staff@tennisprohistory.it).
Ultimo aggiornamento: Sabato 3 Ottobre 2020, 15:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA