Storia di Alessio Sakara, il "legionario" di Roma diventato campione degli sport di combattimento

Storia di Alessio Sakara, il "legionario" di Roma diventato campione degli sport di combattimento

Dalla borgata di provincia ai ring più prestigiosi, fino alla televisione e al cinema, il segreto di Alessio Sakara, romano e campione degli sport di combattimento, è il “codice del legionario”, un inossidabile sistema di valori nato nell'antichità romana e arrivato ai giorni nostri temprato di sangue e sudore. Onore, rispetto, coraggio, umiltà, disciplina, perseveranza, sacrificio, lealtà, integrità, virtù: questo il codice di cui si parla nel suo libro appena uscito che non è fatto di teorie complicate ma racconta episodi di vita con i quali Sakara spera di ispirare altri “guerrieri” a combattere per la propria causa.
Protagonista negli sport di lotta, incontro coronato dall'incontro con l'UFC e con l'ingresso nell'élite mondiale dei lottatori MMA grazie a un palmarès di tutto rispetto che si riassume in 39 incontri internazionali disputati, con 24 vittorie, di cui 18 per ko, come nel celebre evento Bellator all'Allianz Cloud di Milano dove Sakara ha messo ko Canaan Grigsby in soli 23 secondi. Attivo nel sociale, Sakara nel 2018, in occasione dell'evento di MMA Bellator che ha fatto registrare il sold-out allo Stadium di Genova, ha devoluto tutto l'incasso ai familiari delle vittime del Ponte Morandi.
Cosa succede “ogni giorno in battaglia” e in ogni battaglia, nello sport come nella vita? C'è chi lotta per un sogno, per un obiettivo professionale o personale, c'è chi non si arrende, c'è chi cade ma si rialza più forte di prima. Perché non è importante vincere sempre, ma combattere tenacemente e diventare guerrieri anche nelle sconfitte. Sakara offre un testo dritto come un jab, veloce come una spazzata, avvincente come una presa di lotta greco-romana.
Il libro è di sicuro uno spaccato di vita dell'atleta romano dove si evince la sua esperienza fatta di disciplina e sacrifici, di paura provata ma dominata, di energie usate per costruire qualcosa di positivo. Sakara è un leader, di quelli che corrono e non si buttano a terra, che non si lamentano, che se sbagliano lo ammettono. La mentalità del legionario è anche questo. Integrità, coraggio, forza. Infatti, lo sportivo molto spesso racconta che quando viveva in Brasile lo chiamavano “il gladiatore”, ma lui non voleva perché i gladiatori erano schiavi perciò ha preferito “il legionario”, forte come un soldato romano. “Non si perde mai: o si vince o si impara. Trasmetti ciò che hai imparato, passa parola, passa il Codice.”
Parliamo specificatamente del libro e partiamo dal titolo: "Ogni giorno in battaglia. La mentalità del legionario", edito da Roi Edizioni. In cosa consiste questo suo particolare codice? E come nasce l'idea di questo libro?
Il codice ripercorre tutte quelle qualità che mi sono servite nel mio percorso sportivo e di vita per raggiungere tutti i miei obiettivi. Seguendo il mio percorso mi sono reso conto che erano sempre le stesse, le più ricorrenti, e che riguardavano tutti gli ambiti della mia vita e le persone che più stimo. Il libro nasce dall'esigenza di dare una guida semplice per far capire che bisogna risvegliare il "guerriero" che è in tutti noi, come spiego appunto nell'introduzione del libro.
 
Lei dedica il libro ai "guerrieri": ma come si sviluppa un animo guerriero?
 
Come spiego all'inizio del libro tutti noi abbiamo un animo guerriero innato, come fosse nei nostri geni, chi più spiccato chi più dormiente. Il problema è che, nella nostra vita di tutti i giorni, la comodità ci ha fatto forse perdere il nostro spirito più combattivo e quindi l'animo guerriero di ognuno di noi rimane dormiente. Ecco, questo libro fa capire come risvegliarlo.
 
- Quanto valgono, e che peso hanno avuto nello sport come nella vita, i valori che racconta nel libro come coraggio, umiltà, disciplina e sacrificio?
 
I dieci valori che racconto nel libro sono fondamentali per poter arrivare a raggiungere tutti gli obiettivi e rimanere sempre presenti a noi stessi. Ogni qualità scritta sul libro non "vive" da sola ma è strettamente connessa a tutte le altre. Ognuna fa da supporto all'altra. E tutte e 10 servono a combattere ogni giorno per la propria causa.
Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Maggio 2020, 16:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA