Cantatore, pazza idea: sfida Mike Tyson a Roma davanti al Colosseo. Il match dei Massimi previsto a giugno
di Daniele Petroselli

Cantatore, pazza idea: sfida Mike Tyson a Roma davanti al Colosseo. Il match dei Massimi previsto a giugno

«Un incontro memorabile, che per una notte oscurerà in popolarità anche il grande calcio». E’ quello che sogna Vincenzo Cantatore, uno dei più grandi pugili italiani di sempre, pronto a sfidare una leggenda della boxe mondiale, l’ex imbattibile Mike Tyson. Cantatore, romano di adozione, già campione europeo e mondiale dei pesi massimi leggeri, vuole portare a Roma Iron Mike e batterlo sul ring in una sfida tra pesi massimi nostalgica ma esaltante. Del resto Tyson a novembre scorso è rientrato in gara dopo 15 anni di inattività in un match-esibizione contro un’altra vecchia gloria, il 51enne Roy Jones Jr. E ora vuole continuare, visto il successo di pubblico (1,6 milioni di acquisti in pay tv) per il match di Los Angeles.
«Il pensiero di sfidarlo mi era già venuto l’estate scorsa - ammette Cantatore -, poi quando è uscita la notizia che Mike sarebbe tornato sul ring in un match-esibizione, mi sono subito mosso per fargli una proposta e portarlo a combattere contro di me nella Capitale». E la trattativa ormai è in dirittura d’arrivo: «Il mio staff sta lavorando con il management di Tyson proprio in questi giorni a Roma e credo che in questa settimana si chiuderà l’accordo per fare il match. So che l’obiettivo di Tyson è quello di combattere ancora contro il suo vecchio rivale Holyfield (memorabili i match persi da Iron Mike, del 1996 e del 1997, quando Tyson morse all’orecchio l’avversario, ndr). Per arrivare a quell’appuntamento preparato farà diversi incontri e uno a Roma contro di me». Prima data possibile il 17 giugno prossimo, quando Cantatore avrà già compiuto 50 anni, mentre Tyson ne avrà quasi 55. Ma guai a chiamarli vecchietti: «L’età non conta, anche se il fisico oggi, rispetto a decenni fa, è cambiato molto. E poi lo avete visto nell’ultimo incontro? Tyson è in forma, i colpi e gli spostamenti sono quelli di un tempo».
Suggestiva l’idea della location romana. «Le operazioni di peso vorremmo farle all’interno del Colosseo - prosegue Cantatore -, uno spettacolo incredibile; l’incontro sarà allestito su un ring tra l’Anfiteatro e l’arco di Costantino, con sullo sfondo il Colosseo». Il romano, ex campione del mondo ed europeo, è sempre stato bravo nello scegliere i luoghi più suggestivi per i suoi grandi match: «Per me un incontro è un vero e proprio show. Il Colosseo è il luogo dei gladiatori e noi pugili siamo come gladiatori moderni. Io e Tyson onoreremo la storia. Se poi la pandemia ci permetterà di avere in giugno il pubblico a bordo ring, sarà l’apoteosi».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Gennaio 2021, 08:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA