Circolo Canottieri Roma: domenica la decima edizione di "Via le Mani", la regata contro la violenza sulle donne

Circolo Canottieri Roma: domenica la decima edizione di "Via le Mani", la regata contro la violenza sulle donne

di Daniele Petroselli

Una domenica di sport in riva al Tevere per denunciare la violenza sulle donne, male endemico della società moderna. Il Circolo Canottieri Roma tornerà a ospitare il 16 ottobre, dalle 9, "Via le Mani", la regata nazionale giunta alla decima edizione, voluta dalla Federazione Italiana Canottaggio, dall'associazione Hands off Women e dal Comitato Regionale Lazio della FIC, per sostenere le iniziative di Telefono Rosa.

Una manifestazione che si svolge nel tratto di fiume davanti alla sede dello storico circolo di Lungotevere Flaminio 39, che negli anni è diventata una "classica" del remo nazionale. Quest'anno si punta a nuovi record dopo quelli stabiliti nel 2021, a partire da quello della cifra raccolta, 9.202,98 euro lo scorso anno che sono stati devoluti a Telefono Rosa per progetti che guardano soprattutto al mondo della scuola, per formare le cittadine e i cittadini di domani soprattutto al concetto di rispetto. E poi quello degli equipaggi in gara, ben quarantotto l'anno passato provenienti da tutta Italia.

Attesi poi tanti personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo, questi ultimi grazie all'associazione Azzurra da sempre vicina all'organizzazione. Nel 2021 infatti furono tanti a mettersi in gioco in acqua, dagli olimpionici del canottaggio Lorenzo Porzio e del nuoto Massimiliano Rosolino, passando per attori come Loredana Cannata, Roberto Ciufoli, Sebastiano Somma e Jonis Bascir, fino ad atleti come Ludovica Serafini, Clara Guerra e Leonardo Calabrese. Tutti uniti dal motto "Fermiamo la violenza di genere".


Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Ottobre 2022, 18:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA