X Factor 2019, Sfera Ebbasta si commuove ricordando il papà morto quando aveva 13 anni: «Mi si è chiuso lo stomaco»

di Ida Di Grazia
Giudici sempre più protagonisti anche in questa seconda puntata di Audition di X Factor 2019 che abbiamo seguito in diretta su Leggo.it. I nuovi innesti Malika Ayane, Samuel e Sfera Ebbasta funzionano sempre di più e a volte emozionano. Come ad esempio Sfera Ebbasta che si commuove ricordando il papa morto quando aveva 13 anni: «Mi si è chiuso lo stomaco».

Leggi anche > X Factor 2019: Emanuele lancia il nuovo tormentone "Carote", è boom di visualizzazioni
Leggi anche > Ilary Blasi a Eurogames e la somiglianza che impazza sui social: «Sembra Donatella Versace»




Alle audition di XFactor 2019, durante la seconda puntata sul palco è salito Daniele Azzena 23 anni da Vigevano:
«Sono qui per la musica e per chi ha sempre creduto in me - racconta ai giudici -  E' venuto a mancare mio padre, sono qui a cantare per ricominciare». Daniele interpreta ‘Your song’ piano e voce, la sua performance non convince i giudici.
Malika Ayane: «è difficile fare una valutazione perchè hai condiviso con noi un dolore lancinante. Ti ringrazio per averlo portato qui, il tuo babbo sarebbe molto fiero di sapere che non molli».
Mara Maionchi: «Il tuo canto non è stato pari quanto il tuo dispiacere».
Il commento che ha emozionato però di più è stato quello di Sfera Ebbasta perchè anche il rapper ha perso il padre quando aveva tredici anni: «Io ti capisco, perchè ho perso anch'io mio padre - dice Sfera - Quella sensazione di vuoto che immagino tu provi è una sensazione che quando acquisti un po' di consapovolezza poi diventa rabbia e fame, spero che diventi per te una svolta per raggiungere i risultati che vuoi. Mi hai emozionato, però per me è no». Per Daniele arrivano tre no, quando va via dal paco Sfera si commuove: «Mi si è chiuso lo stomaco».  

 

Giovedì 19 Settembre 2019, 23:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA