Walter Siti a Oggi è un altro giorno: «Ho scoperto di essere omosessuale a 4 anni, ma non ne ho mai sofferto»

Walter Siti a Oggi è un altro giorno: «Ho scoperto di essere omosessuale a 4 anni, ma non ne ho mai sofferto»

Walter Siti ospite a Oggi è un altro giorno ha parlato del suo ultimo libro "Contro l'impegno". Lo scrittore ha parlato del suo concetto di letteratura spiegando: «ci serve a capire che non c'è mai la ragione tutta da una parte e il torto tutto dall'altra, ma le due cose sono sempre reversibili». Siti ha parlato a Serena Bortone anche della sua vita privata e di quando ha scoperto la sua omosessualità.

 

Leggi anche > Mariangela D’Abbraccio a "Oggi è un altro giorno": «La love story con Enrico Ruggeri, l'incontro con Albertazzi»

 

«Io ho saputo molto presto di essere omosessuale, a 4 o 5 anni. L'ho capito perché avevo un cugino che viveva con noi più grande di me di 10 anni e ricordo che quando gli toccavo le cosce avevo un brvio che non provavo con nessun altro». Spiega che in una prima fase della sua gioventù di essere stato attratto dagli uomini palestrati e ne chiarisce il motivo: «I culturisti avevano un fisico che mi ricordava il corpo delle donne, quindi era come se io non corressi pericolo».

 

Siti spiega però di non aver mai sentito la discriminazione per il suo orientamento sessuale, prima di tutto perché si è accettato da subito: «Poi ho avuto fortuna, ho frequentato sempre un ambiente colto e non mi hanno mai fatto pesare la mia omosessualità».

 

Parla infine del compagno, diventato suo marito 10 anni fa: «È stato tardivo, a 64 anni, ma è stato un momento importante, avevo bisogno di fermarmi da una vita spericolata, che non rimpiango e ho trovato questo uomo che stimo molto».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno 2021, 22:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA