"Vi racconto come è veramente mio padre....". Parla la figlia di Bobby Solo

"Vi racconto come è veramente mio padre....". Parla la figlia di Bobby Solo

di Valeria Arnaldi
ROMA - “Da quando sono uscite le dichiarazioni, ho smesso di mangiare. Io non ho mai raccontato del rapporto tra me e mio padre perché mi vergognavo di essere una figlia non voluta. Da quando ho letto quello che ha detto lui, sto male”.
Veronica, la figlia venticinquenne di Bobby Solo ha portato il cantante in tribunale per gli alimenti non versati. Si tratterebbe di circa 80mila euro, calcolati dal 2009 a oggi. A Domenica Live, Veronica racconta il suo rapporto con il padre e “risponde” alle dichiarazioni del cantante.
“Non sono io che l’ho portato in tribunale, è stato lui. Io l’ho cercato, pensa che facciamo il compleanno io il 16 marzo, lui il 18. Per tanti anni, lui non mi ha fatto gli auguri, io glieli facevo comunque, sperando lui mi dicesse: auguri in ritardo. Non lo ha mai fatto. Non gliene è mai importato nulla. Non è mai venuto a una recita. I figli sbagliano, i genitori sbagliano, e va benissimo, però non è un comportamento da papà dire: mia figlia mi ha trascinato in tribunale. Io non lo vedo da quando ho tredici anni, ora ne ho ventisei”.
Veronica racconta di averlo cercato a lungo, spesso invano.
“L’ultima volta che l’ho visto, ero  a Verona, da lui, stavo male, lui si è arrabbiato di punto in bianco, ha messo tutte le mie cose in macchina, mi ha portato a Genova e mi ha lasciata lì, senza nemmeno curarsi che i miei nonni fossero in casa. Pioveva. Io non ho fatto nulla di male, avevo solo mal di pancia, ho fatto dei capricci, avevo tredici anni …”.
Secondo Bobby Solo, la figlia lo avrebbe cercato solo per questioni finanziarie, non gli avrebbe mai risposto al telefono. Bobby Solo avrebbe minimizzato anche la relazione con la madre di Veronica, Mimma Foti, diciannovenne all’epoca della relazione con il cantante, che ne aveva cinquanta.
“Se sono davvero una mangia-soldi - dice Veronica con la voce spezzata - era lui che doveva insegnarmi ad essere diversa. È un padre che deve insegnare a un figlio. Per quanto riguarda i soldi, se mi avesse detto che non li aveva, avrei detto ok, invece mi ha detto: preferisco darli agli avvocati che darli a te”.
Se tuo padre venisse da te e ti dicesse “Non ho i soldi per mantenerti ma voglio iniziare un rapporto con te”, sarebbe sufficiente?, le chiede Barbara D’Urso.
“Ci ho pensato tanto, io non provo rancore, ma dopo tutto questo come farei a credergli?”.
Gli alimenti sono una questione che si vedrà in tribunale.
“Io avevo bisogno di un papà. Ci sono papà operai che magari hanno due euro al figlio però lo portano a mangiare una pizza. Era questo quello di cui avevo bisogno”.
Oggi Bobby Solo ha un figlio di tre anni, Ryan.
“Ho saputo la notizia dai giornali. Ero felicissima per Tracy, che è la sua compagna da tanti anni”. 
Ultimo aggiornamento: Domenica 17 Aprile 2016, 16:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA