Storie italiane, Greta Beccaglia: «In tanti mi hanno offesa e sfiorato le parti intime». Daspo di tre anni al molestatore
di Maria Bruno

Storie italiane, Greta Beccaglia: «In tanti mi hanno offesa e sfiorato le parti intime». Daspo di 3 anni al molestatore

Indignazione e rabbia per le molestie in diretta TV dopo la partita Empoli-Fiorentina

Indignazione e rabbia per le molestie in diretta TV alla giornalista Greta Beccaglia. Ospite a Storie Italiane, l'inviata di Toscana TV racconta i minuti di terrore vissuti fuori dallo stadio Castellani, dopo la partita di Empoli-Fiorentina, dove è stata palpeggiata da un tifoso, Andrea Serrani ( 45enne toscano ) identificato e denunciato. Ed è proprio durante la puntata in corso, che Eleonora Daniele ha comunicato la decisione del Questore di Firenze: «Daspo per tre anni al molestatore: è appena arrivata la notizia».

 

Individuato anche il secondo tifoso-molestatore: ecco chi è

 

 

Leggi anche - Greta Beccaglia, ecco il tifoso molestatore della giornalista in diretta tv: «Chiedo scusa, ma non sono cattivo»

 

Il video della molestia è diventato virale, scatenando sul web la rabbia di donne e uomini che, in segno di solidarietà, hanno difeso Greta pubblicamente. 

 

«È stato diffuso quel mini video dove si vede un solo tifoso, ma in realtà in tanti mi hanno offesa, altri mi sono venuti addosso sfiorandomi le parti intime» ha dichiarato Greta. «Ho avuto paura più che di quei tifosi, di tutte le altre persone che erano attorno e non hanno fatto nulla - continua -. Mi sono chiesta: ma come è possibile?»

 

Nel mirino delle critiche anche il conduttore di Toscana Tv, Giorgio Micheletti, per le parole espresse nel momento in cui Greta ha subito la molestia: «Dai, non te la prendere». Al momento, il giornalista è stato sospeso da Toscana TV.

 

«Lui è stato il primo a credere in me - commenta Greta, difendendolo -. Purtroppo sono stati resi virali soltanto alcuni secondi, ma dopo il mio collega mi ha difesa. Ha cercato di tranquillizzarmi perchè mi conosce». 

 

Ma la conduttrice Daniele interviene con toni accesi: «Io, invece, non giustifico nulla! Dobbiamo smetterla: cambiamo mentalità, perchè a telecamere spente succede ben altro e non si può sorvolare. Il conduttore avrebbe dovuto dire ben altro». 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Dicembre 2021, 16:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA