Serena Bortone piange in diretta: «Nessuno credeva in noi». Le lacrime per l'ultima puntata

La conduttrice non trattiene le lacrime per l'ultimo appuntamento con Oggi è un altro giorno

Serena Bortone piange in diretta: «Nessuno credeva in noi». Le lacrime per l'ultima puntata

di Elena Fausta Gadeschi

È arrivato il momento di congedarsi per Serena Bortone. Poco fa la conduttrice di Oggi è un altro giorno ha chiamato a raccolta in studio tutti gli autori, gli ospiti e la troupe dell'ormai tradizionale appuntamento televisivo pomeridiano per salutarli e ringraziarli.

Leggi anche > Sonia Bruganelli racconta la sua amicizia con Laura Freddi a Oggi è un altro giorno: «Era 'na fregna, all'inizio la odiavo»

Ultima puntata di Oggi è un altro giorno, Serena Bortone si commuove in diretta

A conclusione di un anno intenso, la giornalista ha voluto dedicare lo spazio finale del programma proprio a coloro che hanno reso possibile la trasmissione, a partire dal direttore di Rai1 Stefano Coletta, «che ringrazio per aver scelto me per una fascia così orgogliosamente popolare».

«Oggi si chiude una stagione magnifica e faticosa. Quando abbiamo incominciato due anni fa in pochi credevano in questo programma» esordisce Serena Bortone, che ringrazia quanti hanno creduto in lei e nei suoi autori «quando ancora eravamo un'incognita». Proprio su queste parole la giornalista si commuove e non trova più la voce per proseguire. In quel momento qualcuno da dietro le quinte le porta un mazzo di fiori e l'abbraccia per darle la forza di continuare.

Superata l'impasse, la Bortone prosegue: «Insieme abbiamo imparato che nella vita si possono e si devono prendere dei rischi. Quando hai valori che senti di dover condividere e credi nell'onestà del tuo lavoro. E questo è il mio primo augurio, per tutti noi: prendiamo il largo, voliamo alto, abbiate fiducia in voi stessi, abbiate fiducia negli altri». Prima di concludere e dare appuntamento ai telespettatori a settembre: «Tutti voi vi siete spesi moltissimo senza mai tirarvi indietro e vi siete sempre aiutati, dimostrando che la prima qualità di un giornalista e di un creativo è la capacità di connessione sentimentale, la forza di restare uniti».


Ultimo aggiornamento: Sabato 4 Giugno 2022, 17:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA