Romolo+Giuly, nella nuova serie c'è anche Dio tra gli ospiti speciali

Video
di Donatella Aragozzini

Neanche Dio in persona può proteggerci dal più grande conflitto di cui la storia (televisiva) ha memoria. Parola di Luciana Littizzetto, che interpreta appunto l’Altissimo nella seconda stagione di Romolo+Giuly - La Guerra Mondiale Italiana, in prima tv assoluta dal 16 settembre su Fox. Nei promo della serie comedy targata Wildside, in onda da ieri, l’Onnipotente, in poltrona dietro ad una scrivania, ammette infatti con rammarico: «Neanche io sono in grado di salvare l’Italia, eh?». 

Nei nuovi episodi lo scontro è infatti sempre più acceso e Cortina è ormai l’unico luogo sicuro su tutto il territorio da quando, con l’esplosione del Vesuvio, milanesi e napoletani hanno approfittato della confusione per conquistare la Città Eterna, instaurando un governo federalista che spacca in due la Penisola. L’attrice torinese non è l’unica guest star della nuova stagione. Tra le new entry ci saranno anche Carlo Conti, nei panni di se stesso, e Giobbe Covatta che sarà invece Carlo Marzo, «l’ultimo dei comunisti» con tanto di falce e martello a mo’ di armi di difesa, un altro personaggio fuori dagli schemi in cui si imbatte il protagonista (Alessandro D’Ambrosi) nella sua fuga da Roma insieme a Giuly (Beatrice Arnera) e ai rispettivi ex fidanzati Giangi (Niccolò Senni) e Deborah (Ludovica Martini). E se tutto questo vi pare poco, aspettate di vedere uno dei dialoghi più surreali: quello tra due spermatozoi.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Luglio 2019, 10:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA