RaiPlay sbarca sui decoder Sky Q: accordo pluriennale tra Rai e Sky, cosa cambia per gli abbonati

Siglato l'accordo tra la tv pubblica e la piattaforma di tv a pagamento: sarà possibile guardare i contenuti Rai on demand anche sui decoder di Sky

RaiPlay sbarca sui decoder Sky Q: accordo pluriennale tra Rai e Sky, cosa cambia per gli abbonati

Dopo la app di Dazn, in seguito all'accordo di pochi giorni fa, sui decoder Sky Q sbarca anche la app di RaiPlay: da oggi dunque si potranno guardare i contenuti della piattaforma online della Rai anche sui decoder di Sky, e sarà possibile grazie ad un accordo pluriennale siglato da Rai e SkyGli abbonati Sky con Sky Q - via satellite o via internet - potranno accedere a RaiPlay direttamente dalla sezione App o richiamarla attraverso il controllo vocale tramite il comando «Apri RaiPlay». Potranno anche accedere direttamente dalla home page di Sky Q ad una selezione dei contenuti disponibili su Raiplay.

Andrea Duilio, Amministratore Delegato di Sky Italia, commenta: «Con l'accordo Sky arricchisce ulteriormente il numero di app accessibili attraverso Sky Q, la quale si conferma il punto di riferimento per chi vuole trovare, in un unico posto, tutti i contenuti Sky e quelli delle principali app in streaming. Sono molto soddisfatto di questo rapporto di collaborazione con un partner di eccellenza come Rai. Il ricchissimo catalogo di contenuti on demand e in streaming di Rai sarà così facilmente accessibile ai nostri abbonati Sky Q, e questo rafforza inoltre la nostra strategia di aggregazione dei migliori contenuti».

Carlo Fuortes, Amministratore Delegato di Rai Spa, sottolinea: «Attraverso l'accordo con Sky Italia l'azienda di servizio pubblico potrà far vedere a un numero ancora più ampio di utenti le sue trasmissioni e renderà più ricca l'offerta multimediale della televisione italiana. Questo accordo ribadisce il pieno impegno della Rai ad attuare il Contratto di Servizio, garantendo l'universalità del servizio pubblico attraverso l'accessibilità della propria offerta sulle diverse piattaforme distributive televisive, in linea con l'evoluzione del mercato e con l'innovazione tecnologica».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 12 Agosto 2022, 23:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA