Per il dopo Orfeo si punta a Freccero, Del Noce o Salini
di Marco Castoro

Per il dopo Orfeo si punta a Freccero, Del Noce o Salini

La nuova Rai prenderà forma ad agosto. Come da tradizione. Ma la Tv di Stato non sarà l'unica partita delle nomine che il nuovo governo dovrà giocare. Ecco perché prima di ogni previsione bisogna usare il bilancino e la massima cautela. Una cosa è certa: per la nomina del dg saranno decisivi due colloqui, quello tra Di Maio e Salvini e l'altro tra il leader della Lega e Berlusconi.

Poi si avrà la schiarita. Il Cav sulla Rai avrà voce in capitolo. E in base agli equilibri politici con i cinquestelle si decideranno le nomine di a.d. e Tg1 (le due più importanti), di Vigilanza, cda e degli altri tg. Tra i nomi papabili per l'a.d. circolano quelli di Fabrizio Del Noce, Fabrizio Salini e Carlo Freccero. Monica Maggioni lascerà la presidenza e andrà a dirigere il nuovo canale in lingua inglese, che la Rai è obbligata a fare dalla convenzione con lo Stato. Mario Orfeo (foto) resterà a Viale Mazzini (ha un contratto a tempo indeterminato) e potrebbe essere il nuovo presidente di garanzia dell'azienda (a tutela delle opposizioni). (M. Cas.)
Mercoledì 27 Giugno 2018, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA