Piero Angela morto, l'annuncio sui social del figlio Alberto: «Buon viaggio, papà»

Il noto divulgatore scientifico aveva 93 anni

Video

Morto Piero Angela. A dare l'annuncio è stato sui social il figlio Alberto Angela con poche parole: «Buon Viaggio, papà». Il noto divulgatore scientifico aveva 93 anni ed è stata una figura di rilevanza nel panorama nazionale e internazionale. Grazie a lui, al suo metodo e ai suoi programmi, la divulgazione scientifica ha cambiato volto ed è ruscita a raggiungere tutte le fasce della popolazione.

Leggi anche > Anne Heche è morta, l'attrice aveva 53 anni. Era in coma da giorni dopo un brutto incidente d'auto

Nato a Torino nel 1928, Piero Angela incominciò la carriera come cronista radiofonico, divenendo poi inviato e affermandosi successivamente come conduttore del telegiornale Rai. Dopo una carriera molto fruttuosa nel giornalismo, Piero i è dedicato anche alla realizzazione di programmi di divulgazione: il primo è stato Destinazione uomo nel 1971, una delle prime trasmissioni televisive di tale genere rivolta a un pubblico generalista. A partire dal 1981 ha avuto inizio la serie Quark. Proprio Quark ha segnato la svolta.

 

La sua grande popolarità è legata ai suoi programmi di divulgazione scientifica, da Quark a Superquark per citare i più importanti, con i quali ha fondato per la televisione italiana una solida tradizione documentaristica. Il suo erede è stato in tutto il figlio Alberto Angela, che lo ha inizialmente affiancato nelle sue trasmissioni di divulgazione, fino poi a sostituirlo.

Piero Angela ha scritto anche diversi libri, sempre di carattere divulgativo: Nel cosmo alla ricerca della vita (1980); La macchina per pensare (1983); Oceani (1991); La sfida del secolo (2006); Perché dobbiamo fare più figli (con L. Pinna, 2008); A cosa serve la politica? (2011); Dietro le quinte della Storia. La vita quotidiana attraverso il tempo (con A. Barbero, 2012); Viaggio dentro la mente: conoscere il cervello per tenerlo in forma (2014); Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo (2015); Gli occhi della Gioconda (2016). Nel 2017 ha pubblicato il libro autobiografico Il mio lungo viaggio. Nel 2004 è stato insignito del titolo di Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana e nel 2021 del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.


Ultimo aggiornamento: Domenica 14 Agosto 2022, 19:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA