Paolo Bonolis si confessa: «Con Mediaset rapporto fra carezze e cazzotti. Sul web non sono adatto...»

Paolo Bonolis si confessa: «Con Mediaset rapporto fra carezze e cazzotti. Sul web non sono adatto...»

“Non ho mai avuto problemi a dire all'azienda con cui lavoro quando non ero d'accordo con le scelte fatte. È una cosa normalissima tra persone che si amano”, Paolo Bonolis, durante questa quarantena da coronavirus protagonista sui social, torna a parlare del suo rapporto con Mediaset.

Leggi anche > Nina Moric interrompe e cancella la diretta del figlio Carlos: «Basta così, vergognatevi»



Con l’azienda, nonostante le voci a riguardo, non sembrano esserci problemi: “Con Mediaset si discute, a volte sono d'accordo e altre no - ha spiegato in un’intervista a “FanPage.it” -  talvolta sono carezze, in altri casi cazzotti. Ho avuto con loro scontri come li ho avuti quando ero in Rai. Io non sono un aziendalista a prescindere, devo rendere conto a un contratto, ma anche a me stesso, contratto firmato 59 anni fa”.

Leggi anche >Michelle Hunziker risponde a Giovanna Botteri: «Non doveva essere difesa da me. Combattiamo insieme l'odio sui social»



Intanto le repliche di “Ciao Darwin” gli danno grandi soddisfazioni a livello di audience: Forse il varietà più completo della Tv. Il successo che ha è un grande piacere, ma è un programma elefantiaco che richiede una fatica enorme, io sono solo il volto ma dietro c'è una squadra incredibile. Potrei continuare a farlo per molto tempo e non ha mai rappresentato un impedimento. Ma non è detto che lo farò per sempre”.



Quelli dei social però noostante il successo non è una svolta nella sua carriera: “Non è sbagliata, è una percezione legittima, ma si tratta di una circostanza. Io non credo di essere adatto alla comunicazione in questo territorio. Posso farlo, come tutti, ma è una territorio che per la mia predisposizione alla narrazione è forse troppo limitato”.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Maggio 2020, 08:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA