Paolo Bonolis "punge" Amadeus: «Sanremo? Quando l'ho fatto io, avevamo contro la guerra civile»

Paolo Bonolis "punge" Amadeus: «Sanremo? Quando l'ho fatto io, avevamo contro la guerra civile»

di Ida Di Grazia

Paolo Bonolis "punge" Amadeus: «Sanremo? Quando lo facevo io avevamo contro la guerra civile, ora è tutto più facile». Ospite di “Facciamo finta che”, il programma di Maurizio Costanzo e Carlotta Quadri in onda su R101, il conduttore ha lanciato una frecciatina al direttore artistico di Sanremo2022.

Leggi anche > Barbara D'Urso sbarca su italia 1 con "La Pupa e il Secchione show". Tutto quello che c'è da sapere

Martedì sera Paolo Bonolis è stato ospite di “Facciamo finta che”, il programma di Maurizio Costanzo e Carlotta Quadri in onda su R101. Alla domanda di Maurizio Costanzo: «Che memoria hai dei tuoi Sanremo?», Bonolis ha risposto: «Piacevolissimi. Erano Sanremo nei quali bisognava darci dentro per organizzarli, per creare qualcosa di veramente nuovo, spettacolare, perché avevamo contro tutto. Nel 2005 e nel 2009 avevamo contro la guerra civile perché tutti i programmi migliori di Mediaset erano accesi».

Il conduttore di Avanti un altro poi prosegue e ribadisce un concetto che solo qulche settimana fa aveva espresso anche la moglie, Sonia Bruganelli: «Le cose ora sono cambiate, sono contento per loro perché la strada è più semplice, però bisogna impegnarsi meno ora a farlo. Ora non c'è proprio programmazione contro e quindi diventa un po' più facile, per quanto poi la cosa devi farla bene, hanno saputo farla bene tutti, ci mancherebbe altro, però non c'è più quella tigna che ci vuole per trovare qualcosa che possa sconfiggere anche le velleità dell'avversario».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Febbraio 2022, 19:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA