Paolo Belli a Oggi è un altro giorno ricorda Fabrizio Frizzi: «Mi criticavano, lui mi aiutò»

Il musicista parla anche della famiglia e del figlio rimasto bloccato in Bielorussia

Paolo Belli a Oggi è un altro giorno ricorda Fabrizio Frizzi: «Mi criticavano, lui mi aiutò»

Paolo Belli è ospite di Oggi è un altro giorno e ricorda l'amico Fabrizio Frizzi. Il loro era un legame speciale e in studio da Serena Bortone il cantante riporta un aneddoto che ben rappresenta il carattere di entrambi. Ecco cosa racconta prima di esibirsi in arrangiamenti musicali di alcune delle più belle canzoni italiane. Spazio anche alla sua famiglia e al problema del figlio rimasto in Bielorussia.

Leggi anche > Rita Rusic a Oggi è un altro giorno: «Cecchi Gori era un po' ossessivo. Cristiano? È un piccolo sole»

Paolo Belli a Oggi è un altro giorno

«Sono stato accusato di partecipare sempre a eventi di beneficenza. Siccome anche Fabrizio lo faceva, gli chiesi cosa avrei dovuto fare. Lui mi disse "tu cosa vuoi fare?" E io risposi "questo". A quel punto mi disse "Mi sarei meravigliato se mi avessi detto il contrario"... Eravamo come fratelli, è stato un grande privilegio per gli italiani e per me avere avuto Frizzi», spiega. 

Paolo Belli a Oggi è un altro giorno

«Bisogna fare qualcosa per gli altri, sennò cosa siamo venuti a fare», aggiunge. Sul figlio racconta: «Mio figlio sta ancora in Bielorussia, è tornato là perché si è innamorato, però adesso non diciamo niente, ma sembra che riesca a tornare in Italia». 


Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Maggio 2022, 15:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA