Oggi è un altro giorno, il ricordo di Bud Spencer attraverso i figli: «Fu sempre grato al suo pubblico»

Bud Spencer, a Oggi è un altro giorno il ricordo dei figli: «Fu sempre grato al suo pubblico»

Serena Bortone a Oggi è un altro giorno ricorda Bud Spencer insieme ai suoi figli Giuseppe e Diamante Pedersoli. I due figli ricordano il papà come un grande atleta in primis che si trovò a fare l'attore quasi per caso: «Considerava la carriera di attore un regalo del destino. Lui non voleva fare l'attore, fu chiamato perché lo avevano notato da atleta e volevano una figura con una fisicità importante».

 

Leggi anche > Ascolti Tv 14 ottobre 2021, Star in the Star (un po' Tale e Quale, un po' il Cantante mascherato) chiude con il 12,7%

 

I figli ricordano molti aspetti del carattere del padre: «Era un uomo liberissimo, lontano dagli stereotipi dell'attore bello e fisicato. Faceva moltissime cose e mamma lo lasciava sempre fare. Erano molto diversi, ma forse questa diversità e la libertà sono stati il segreto del loro amore», dice la figlia che ne parla anche come di una persona molto permalosa: «Era anche permaloso. Non ricordo cosa gli abbiamo detto una sera, ma prese di scatto o e se ne andò, poi è tornato e gli abbiamo chiesto che fosse successo, e lui “niente mi ero già stufato di essere arrabbiato"».

 

Ripercorrendo la carriera del padre viene mostrata la vittoria del David di Donatello insieme al compagno attore Terence Hill: «Fu un momento importante perché finalmente fu riconosciuto che anche il tipo di cinema che facevano loro», spiega il figlio, «La critica a lungo aveva snobbato i loro film e quello è stato un momento importante. Papà però non ne ha sofferto perché vedeva invece un grande riconoscimento del pubblio». 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Ottobre 2021, 18:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA