Max Pezzali, «Hanno ucciso l'Uomo Ragno»: il regista Sibilla racconta la favola degli 883

Max Pezzali, «Hanno ucciso l'Uomo Ragno»: il regista Sibilla racconta la favola degli 883

«È la mia prima fiction: ho l’urgenza di raccontare una storia che mi sta molto a cuore, quella di due ragazzi e di come con la loro straordinaria avventura cambiano la musica italiana». Il regista Sydney Sibilia (Smetto quando voglio, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose) annuncia così, in un videomessaggio accanto a Max Pezzali, Hanno ucciso l’uomo ragno - La vera storia degli 883 (working title), la nuova dramedy Sky Original in sviluppo. Ispirata alla vera storia di Max Pezzali e Mauro Repetto, capaci di dar vita, da giovanissimi, a un progetto - gli 883 - diventato un vero e proprio fenomeno nazionale e generazionale, la serie sarà prodotta da Sky e Groenlandia. Alla sceneggiatura Sydney Sibilia, Chiara Laudani, Francesco Agostini e Giorgio Nerone. Max Pezzali e Mauro Repetto, meglio conosciuti come gli 883, contro ogni aspettativa hanno influenzato la musica italiana degli anni 90, sorprendendo tutti, in primis loro stessi, e rendendoli icone che ancora oggi fanno cantare ed emozionare generazioni di fan.

Sky a tutta fiction: le nuove serie da Valeria Golino a D'Innocenzo. E sarà rivoluzione X Factor

Il concerto


Pezzali sarà in scena oggi e domani a Milano con “San Siro canta Max”, davanti a quasi 100mila spettatori. È dei giorni scorsi anche la notizia della rottura tra lo stesso Pezzali e il produttore Claudio Cecchetto dopo trent’anni di sodalizio artistico.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Luglio 2022, 19:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA