Mauro Romano, archiviate le accuse sulla famiglia Romanelli: «Siamo vittime di minacce, prigionieri in casa»

Mauro Romano, archiviate le accuse sulla famiglia Romanelli: «Siamo vittime di minacce, prigionieri in casa»

Storie Italiane torna sul caso auro Romano, il bambino scomparso da Racale nel giugno 1977

Storie Italiane torna sul caso di Mauro Romano partendo dalle ultime dichiarazioni della mamma del bambino scomparso da Racale, in provincia di Lecce, nel 1977, 44 anni fa. Proprio in diretta i genitori di Mauro dissero di essere felici, facendo presumere una risoluzione del caso, ma a distanza di mesi non si hanno notizie e loro hanno più volte ribadito di non poter dire nulla in merito. Oggi Eleonora Daniele intervista la Paola, la moglie di Vittorio Romanelli, l'uomo accusato di aver rapito il bambino e averlo consegnato a delle persone.

 

Leggi anche > Prof ucciso in auto a Tarquinia, fermato il presunto omicida. «Colpito da un malore, è in ospedale»

 

I legali della donna comunicano che sul caso che vede coinvolto Romanelli c'è stata l'archiviazione. Non solo il giudice ha riconosciuto in modo definitivo il barbiere, accusato più volte del rapimento da parte della famiglia Romano, innocente, ma ha anche parlato in merito ad alcune dichiarazioni che sarebbero state fatte dal figlio di Romanelli, Sergio. Fu detto che il bambino aveva assistito al rapimento, parlato di due uomini appartenenti alla Sacra Corona Unita, e poi abbia taciuto. Oggi per il giudice queste parole non sarebbero mai state dette d Sergio e sarebbero anzi testimonianze precedenti. La famiglia Romanelli quindi sarebbe completamente estranea ai fatti.

 

Una sentenza che porta respiro alla famiglia Romanelli, ma la signora Paola in diretta è visibilmente scossa e ammette di essere vittima di minacce: «Da tempo siamo prigionieri in casa. Mio nipote di 18 anni ha ricevuto gravi minacce, ci hanno rotto la macchina. Io ho paura di uscire di casa, la gente mi dice che sono un'assassina». Eleonora chiede se ha mai denunciato ma lei spiega: «Non ne ho mai fatto parola con nessuno, abbiamo taciuto sperando che finissero, ma sono aumentate».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 9 Dicembre 2021, 13:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA