Manuela Villa a Oggi è un altro giorno: «Quando partii per l'Isola mi dicevano che ero grassa»

Manuela Villa a Oggi è un altro giorno: «Quando partii per l'Isola mi dicevano che ero grassa»

Ospite a 'Oggi è un altro giorno', Manuela Villa, rivela a Serena Bortone le violenze psicologiche subite nel corso degli anni, in particolare prima di partire per il reality L'Isola dei famosi: «Sono stata male, mi dicevano 'Sei grassa', che ci vai a fare all'isola?». Dopo quell'esperienza però ha riacquistato fiducia in sè: «Nessuno poteva e può dirmi più nulla».

Leggi anche - Torna Lol - Chi ride è fuori, l'annuncio di Fedez: «Il momento più bello dell'anno». Ecco la data

Ma non solo. Manuela ha raccontato anche come ha scoperto che la persona che chiamava "papà" non era il suo padre biologico: «Me l'ha detto una suora per ripicca. Le avevo fatto uno scherzo: avevo costruito un fantoccio di paglia e l'avevo messo nel suo letto per farla spaventare» racconta Manuela. «E lei, arrabbiata, mi ha detto che quello che pensavo fosse mio padre in realtà non lo era». E di lì, la battaglia legale per farsi riconoscere come figlia legittima da Claudio Villa. 

Serena Bortone, quindi, ha chiesto a Manuela quando ha detto al padre vero 'ti voglio bene', ma lei ha precisato: «Ho detto a mio padre 'ti voglio bene' quando non c'era già più». La figlia di Claudio Villa, cantautore italiano fra i più noti della storia, con la sua "Un amore così grande", ha raccontato come ai tempi no era consuetudine dimostrarsi affetto «anche perchè c'era sempre gente intorno a noi», ribadisce. E fatalità, Claudio è morto proprio nel giorno del compleanno di Manuela: «Mentre cantavo, assurdo».


Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Gennaio 2022, 21:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA