Luke Perry, la figlia 18enne insultata sui social: «Non passerò le notti a piangere perché lo vuole internet»

Luke Perry, la figlia 18enne insultata sui social: «Non passerò le notti a piangere perché lo vuole internet»

In pochi la conoscevano prima che suo padre, Luke Perry, morisse lasciando un vuoto in una generazione di ragazzini, quella degli anni ’90 cresciuta con Beverly Hills. Lei negli anni ’90 non era nemmeno nata: Sophie, figlia di Luke, ha 18 anni e dopo la morte del padre ha dovuto fare i conti con gli haters.

Luke Perry, la compagna rompe il silenzio: «Gli 11 anni più felici della mia vita»

Lo ha raccontato in un post su Instagram, corredato da un selfie: già un paio di giorni fa aveva postato un’altra foto con papà Luke, il celebre Dylan McKay della fortunata serie tv, in cui ringraziava tutti per il supporto. «Da quando mio padre è morto ho ricevuto molta attenzione online, per la maggior parte positiva, ma le persone non sono tutte belle - ha scritto nel post - Sono stata criticata per il mio linguaggio, per il mio guardaroba, è stato un processo al lutto».



«Sono qui per dire -
continua - che non ho chiesto io questa attenzione, non ho chiesto di essere messa sotto questi riflettori virtuali. Ho 18 anni e ho il diritto di vestirmi come una squillo o di imprecare come un marinaio. Continuerò a ridere e sorridere e vivere normalmente la mia vita: sì, sono triste e addolorata per ciò che è successo a mio padre, è la cosa peggiore che mi sia mai capitata. Ma non mi siederò in una stanza a piangere solo perché lo vuole internet: e se aveste davvero conosciuto mio padre sapreste che non lo vorrebbe nemmeno lui».
 
Ultimo aggiornamento: 19:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA