Lucio Dalla, il ricordo a Oggi è un altro giorno: «La sua morte? Ce ne ha fatti tanti di scherzi»

A dieci anni dalla morte, i suoi amici lo ricordano da Serena Bortone

Lucio Dalla, il ricordo a Oggi è un altro giorno: «La sua morte? Ce ne ha fatti tanti di scherzi»

Difficile rassegnarsi alla scomparsa di Lucio Dalla, uno dei cantautori più importanti che hanno fatto la storia della musica italiana. A dieci anni dalla morte, i suoi amici lo ricordano a Oggi è un altro giorno da Serena Bortone. Tanti gli aneddoti che dipingono il ritratto di un uomo libero che amava non prendersi troppo sul serio. Per Marino Bartoletti difficile anche ora credere che non ci sia più. 

Leggi anche > «Lucio Dalla, genio imprevedibile». Una mostra a Bologna, Roma e Milano a dieci anni dalla scomparsa

Lucio Dalla, il ricordo a Oggi è un altro giorno

«Ce ne ha fatti tanti di scherzi. Ancora oggi penso che salti fuori e dica 'sono stato rapito dagli alieni'», spiega il critico. In studio anche Aldo Cazzullo e Pierdavide Carone che si è esibito con il maestro a Sanremo. Per tutti il cantante ingentiliva la realtà con le sue storie. Raccontava di avere un sosia imbianchino che andava sul palco per lui. 

Lucio Dalla, il ricordo a Oggi è un altro giorno

Lucio era anche molto generoso e Bartoletti racconta che decise di devolvere l'incasso di una serata per aiutarlo con il suo giornale a rischio chiusura. Lucio Dalla ha scritto alcuni dei capolavori della canzone italiana. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Marzo 2022, 15:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA