Luca Bizzarri annuncia: «Mi ritiro dalle scene». Poi chiede un favore molto particolare ai fan

Luca Bizzarri annuncia: «Mi ritiro dalle scene». Poi chiede un favore molto particolare ai fan

Luca Bizzarri è uno che nella vita non ama l'inattività. E lo dimostra il suo incredibile curriculum: attore, comico, conduttore televisivo, direttore del Centro di Formazione Artistica e presidente della Fondazione del Palazzo Ducale di Genova. Ora, però, ha annunciato su Twitter: «Io sono a posto cosí, posso ritirarmi dalle scene. Il punto più alto direi che è stato raggiunto. Addio a tutti, comuni mortali».

Leggi anche > Palinsesti Rai: Maria De Filippi in prima serata su Rai 1. Torna Antonella Clerici. Confermati Amadeus e Fiorello per Sanremo​



I fan di Luca Bizzarri possono però stare tranquilli: si tratta solo di una battuta. L'attore genovese, infatti, ha scherzato su un traguardo a cui forse, sotto sotto, ambiscono un po' tutti i vip: finire nel cruciverba in copertina su La Settimana Enigmistica. Nel corso di 89 anni e ben 4608 uscite, infatti, diverse generazioni di personaggi famosi si sono alternate sulla prima pagina della rivista che da sempre ricorda, con orgoglio, di vantare innumerevoli tentativi di imitazione.
 

Una bella soddisfazione, quindi, per Luca Bizzarri, che poi su Instagram ha rivolto un appello decisamente singolare a tutti i fan. «Vi posso chiedere un favore? I meno giovani non sanno che quando andavamo in bagno e non avevamo il telefono c’era lei, la Settimana Enigmistica, a tenerci compagnia nelle lunghe sedute. E durante quelle sedute il divertimento maggiore era vandalizzare la foto del personaggio in copertina, fargli o farle una cicatrice su una guancia, una scritta “joe condor” sulla fronte, un occhio nero, baffi o barba, insomma di tutto» - il post del comico divenuto celebre grazie al duo con l'amico Paolo Kessisoglu - «Vi chiedo un favore enorme: lo fate pure con la mia faccia e mi mandate il risultato? Con tutte le mie faccine deturpate vorrei fare un poster, chiamarlo SUPER EGO e appendermelo in casa. Evviva, sono felice». Che il 'deturpamento' abbia inizio, ci sarà sicuramente da divertirsi a vedere i risultati.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Luglio 2020, 15:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA