La Casa di carta, nuova stagione su Netflix. Torna la superbanda del Professore: «I colpi cantando Battiato»
di Alessandra De Tommasi

La Casa di carta 4, nuova stagione su Netflix. Torna la superbanda del Professore: «I colpi cantando Battiato»

Eroe e antieroe de La casa di carta: vedere per la prima volta fianco a fianco il Professore e Arturito fa un certo effetto. No, non succede nella quarta stagione del cult spagnolo (in arrivo su Netflix venerdì 3 aprile) ma in una videochiamata dalle case dei rispettivi attori, Alvaro Morte ed Enrique Arce.
La banda si trova ancora nella Banca centrale di Madrid, dove Arturito (ex direttore della Zecca di Stato, derubata dai rapinatori) si offre come ostaggio e scompiglia un po' le carte in tavola, mentre il Professore è in preda alla totale disperazione. Il leader, convinto che la fidanzata Lisbona sia stata uccisa dalla polizia, rischia di compromettere il nuovo piano escogitato per salvare Rio su istruzioni di Palermo perché non pensa più lucidamente.
Nei nuovi episodi c'è ancora tantissima Italia, come succedeva ormai dall'inizio della storia con Bella, ciao: la canzone, con il tempo, è stata usata come inno di varie rivoluzioni. Stavolta è Enrique Arce ad intonare un altro brano iconico, Centro di gravità permanente: «Per me Franco Battiato - confessa l'attore, intonatissimo - resta un grandissimo riferimento musicale. Quando durante le prove per una scena ho sentito Palermo (Rodrigo de la Serna) che lo cantava mi sono subito avvicinato a lui, incuriosito, e sono stato orgoglioso che il pezzo si senta nei nuovi episodi».
Gli attori hanno la bocca sigillata quindi niente spoiler, ma desideri sì e allora l'interprete di Arturito si lancia subito: «Siccome non penso che il mio personaggio sia cattivo, anche se poi scatena sempre il caos attorno a sé, un po' per rendersi utile e un po' per amore di Monica, che ora è una ladra e si fa chiamare Stoccolma. Secondo me sarebbe un utile elemento della banda, se lo assoldasse». Il collega Alvaro Morte non potrebbe essere più d'accordo: «Affare fatto. Credo che sia un'idea eccezionale e uno come lui farebbe sicuramente gioco al Professore».
Itziar Ituño (Lisbona) aveva raccontato al Social World Film Festival che è stato Arce il primo degli attori ad aver da subito scommesso sul successo della serie, andando in giro sul set a ripetere che questi ladri in tute rosse e con le maschere di Dalì avrebbero conquistato il mondo. Oggi l'attrice ha rivelato su Instagram di essere positiva al Coronavirus e i colleghi, in contatto con lei nella chat di gruppo del cast su Whatsapp, le mandano i migliori in bocca al lupo perché sembra si stia rimettendo. «Questo momento storico così difficile conclude Morte è una sfida per noi tutti, ma io mando un pensiero particolare all'Italia, che mi ha sempre accolto a braccia aperte, sicuro che insieme ne usciremo».

riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Aprile 2020, 12:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA