Justine Mattera, il dramma della sorella Jessica a "Oggi è un altro giorno": «Ha rischiato la vita». Serena Bortone commossa
di Danilo Barbagallo

Justine Mattera, il dramma della sorella Jessica a "Oggi è un altro giorno": «Ha rischiato la vita». Serena Bortone commossa

Justine Mattera, il dramma della sorella Jessica a "Oggi è un altro giorno". Serena Bortone commossa. La showgirl, ospite del salotto del pomeriggio di Rai Uno, ha parlato della sorella, colpita a 13 anni dal linfoma di Hodgkin: «Mia madre – ha rivelato - ha trovato una cura sperimentale e lei è guarita, ma per anni mi sono sentita abbandonata». Un lato poco conosciuto dell'ex moglie di Paolo Limiti, che per anni il pubblico ha seguito in tv senza conoscere il dolore che ha vissuto da ragazza

 

Leggi anche > Sabrina Salerno ricorda Nick Kamen sui social

 

 

 

 

Justine Mattera, “Oggi è un altro giorno” il dramma della sorella Jessica

 

Justine Mattera ospite di “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone ha raccontato del dramma della sorella, che si è ammalata a soli 13 anni: “A 13 anni mai sorella Jessica - ha spiegato la showgirl - si è ammalata del linfoma di Hodgkin, erano gli anni 80 e c’era un bassa possibilità di sopravvivenza. Mia madre era sempre in biblioteca a studiare e alla fine ha trovato una cura sperimentale, che è ancora la cura definitiva per il morbo di Hopkins, e mia sorella si è salvata. Grazie naturalmente anche alla ricerca”.

 

La conduttrice Serena Bortone, commossa dal racconto di Justine Mattera, ha chiesto quali erano le sue emozioni a riguardo: «Non ho mai pensato che sarebbe morta. Era tosta, faceva la gara di nuoto e vinceva sempre… Ma per anni mi sono sentita un po’ da sola, abbandonata, perché giustamente i miei genitori stavano dietro a lei che stava male».

 

 

Per questo Justine Mattera, nelle librerie con “Just me”, è dovuta diventare indipendente: «Questo mi ha reso molto indipendente, ho puntato sui miei obbiettivi, la voglia di andare via da lì, anche da questa atmosfera che era molto pesante. Ho studiato, mi sono sempre allenata. Negli Stati Uniti ci sono molte possibilità per frequentare l’università con borse di studio e io ci ho creduto».

 

Il suo viaggio l’ha poi portata in Italia: «Sono tornata qui, ho fatto il contrario dei mei nonni che dal meridione sono partiti per l’America. Sono cresciuta nel Queens in una famiglia italo americana».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 6 Maggio 2021, 15:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA