Jams ora si batte contro il bullismo, Ercolani: «Solo l’amicizia guarisce»
di ​Donatella Aragozzini

Jams ora si batte contro il bullismo, Ercolani: «Solo l’amicizia guarisce»

Lo scorso anno ha affrontato, prima in Europa, il tema delle molestie sui minori. Adesso Jams, la pluripremiata serie teen di Simona Ercolani coprodotta da Stand by Me e Rai Ragazzi, continua nella sua missione di aiutare i giovanissimi a riconoscere e affrontare le insidie che possono incontrare sulla loro strada. Nei 20 episodi della seconda stagione – da stasera alle 20.30 su RaiGulp (i primi 5 anche sui RaPlay) – uno dei quattro protagonisti, Max (Andrea Dolcini), sarà infatti prima vittima di bullismo a scuola e poi del ben più pericoloso e subdolo fenomeno del cyberbullismo. 

«I commenti digitali degli haters girano e contagiano come un virus – spiega Simona Ercolani – sono ferite che vengono inferte quando sei piccolo e fragile e impiegherai tutta la vita a curarle». Anche stavolta la medicina sarà l’amicizia, perché proprio i suoi inseparabili amici sosterranno Max e creeranno l’hastag #meglioparlarne, per sensibilizzare i coetanei su questa piaga fin troppo sottovalutata, se pensiamo che oltre il 50% dei ragazzi tra gli 11 e i 17 anni ha subito episodi di bullismo e il 22,2% di chi usa quotidianamente il cellulare è stato vittima di cyberbullismo. «Anche stavolta abbiamo avuto la consulenza scientifica del dipartimento di neuropsichiatria infantile dell’Ospedale Bambin Gesù sia in fase di scrittura che durante le riprese – prosegue Ercolani – chi viene bullizzato tende a nascondere il problema, a pensare che se viene preso in giro ha davvero qualcosa che non va, quindi bisogna spingere gli amici a cogliere i segnali e a rivolgersi agli adulti». Guest star della seconda stagione è Martina Attili, la giovane cantautrice rivelazione di XFactor 2018 «che ha vissuto il bullismo sulla propria pelle», consulente per un contest musicale incentrato proprio sul bullismo, le cui canzoni sono già disponibili in tutti i digital 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Marzo 2020, 08:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA