Heather Parisi di fuoco a Verissimo: «La mia fortuna sono io non Pippo Baudo. Lorella Cuccarini? Non è niente»

di Ida Di Grazia
Heather Parisi di fuoco a Verissimo: «La mia fortuna sono io non Pippo Baudo. Lorella Cuccarini? Non è niente». Quella di sabato pomeiggio sarà davvero un'intervista senza esclusioni di colpi. La showgirl ospite di Silvia Toffanin non si tira indietro e parla a ruota bera di Pippo Baudo, della "nemica amattisima" Lorella Cuccarini e di quando da giovane ha sofferto di disturbi alimentari.

Leggi anche > X Factor 2019, Mika attacca Giordana Petralia: «Sembra una vecchia», poi la salva. Mariam eliminata
Leggi anche > X Factor 2019, Mika spiazza tutti e dice ai giudici: «Non ascoltate quei pezzi di m**da»




Heather Parisi parla sabato pomeriggio per la prima volta a Verissimo del delicato periodo in cui da ragazza, nel pieno della sua carriera, ha sofferto di disturbi alimentari.
«Ho sofferto di bulimia - racconta - Nel periodo in cui a Milano facevo ‘Fantastico 4’ con Gigi Proietti, ero talmente infelice della mia vita privata che mangiavo di tutto e poi vomitavo l’anima. Sono riuscita a pesare 43 chili e più mi dicevano che ero troppo magra, più continuavo a mangiare e poi a vomitare. Il mio problema – prosegue – è che avevo accanto delle persone terribili che mi hanno portato a prendere decisioni sbagliate. Grazie a mio marito Umberto Maria, senza medicinali e senza terapie mentali, piano piano ne sono uscita».
Ripercorrendo, invece, i momenti più belli della sua vita professionale, a Silvia Toffanin che le chiede se l’incontro con Pippo Baudo sia stato la sua fortuna, la ballerina americana risponde:«La mia fortuna? No, la mia fortuna sono stati il mio talento e la gavetta che ho fatto. Secondo me, senza la gavetta e il sacrificio non vai da nessuna parte». 
Immancabile la domanda su Lorella Cuccarini a cui Heather risponde così: «Perché dobbiamo parlare di “santa subito”? Non abbiamo mai litigato. Dietro le quinte del programma “Nemica Amatissima” non l’ho mai incontrata, neanche in sala prove e per me è stato molto strano. E’ stata un’esperienza che potevamo vivere in un altro modo. Lei non è niente per me». E a Silvia, che le fa notare che non ‘provare niente’ è brutto da dire, la ballerina chiosa: «Provo indifferenza. Non fa parte della mia vita».
Venerdì 25 Ottobre 2019, 16:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA