Guillermo Mariotto: «Stop a "Ballando" necessario, ora tremo per mia madre»

di Elena Benelli
«L'addio a "Ballando con le stelle"? Doversoso, necessario, non potevamo sorridere quando in Italia si celebrano così tanti funerali a causa del coronavirus» parola di Guillermo Mariotto stilista e direttore creativo della storica maison di alta moda Gattinoni e noto al grande pubblico come giudice del talent tv Rai condotto da Milly Carlucci.

Lo stilista ha poi svelato una sua personale preoccupazione: «Mia madre, medico, è in quarantena da gennaio nella sua casa in Venezuela, i miei fratelli, le mie sorelle,
i mie nipoti abitano in diversi Paesi dell'Europa. Non nascondo i miei
timori e le mie paure per quello che sta accadendo nel mondo».

«Stavamo correndo troppo - è la cosiderazione successiva - Forse abbiamo esagerato. Ci troviamo ora di fronte ad una drammatica presa di coscienza. Costretti a dover
resettare  la nostra esistenza».

«Anche io vivo recluso in casa, tra momenti di sconforto e di rabbia, ma anche di
speranza. Sto disegnando gli abiti della prossima collezione, sarà lieve, purissima. Continueremo a sfilare sulle passerelle, perché la moda è bellezza. E mai come oggi ne abbiamo immenso bisogno».
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Marzo 2020, 18:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA